menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Festa dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate: le celebrazioni a San Severo, Apricena e Manfredonia

E' dal 1919 che l’Italia celebra tale giorno, ogni anno, rinnovando un messaggio d’orgoglio e solidarietà verso chi, con coraggio e dedizione, dedica costantemente la propria vita alla Patria. I programmi

In Provincia di Foggia si celebra la giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. In molti comuni del Foggiano la giornata del 4 novembre è accompagnata da una serie di iniziative per celebrare il 4 novembre 1918, giorno della conclusione della Grande Guerra.

E' dal 1919 che l’Italia celebra tale giorno, ogni anno, rinnovando un messaggio d’orgoglio e solidarietà verso chi, con coraggio e dedizione, dedica costantemente la propria vita alla Patria. A San Severo, alle 10.00, le autorità civili e militari si raduneranno a Palazzo di Città, mentre alle 10.30 presso la chiesa di San Severino ci sarà la Santa Messa officiata dal Vescovo, S.E. Monsignor Lucio Renna, in memoria dei Caduti per la Patria. Alle ore 11 il corteo delle autorità civili e militari si recherà ai monumenti simbolo della caduta per la Patria per la deposizione di corone d'alloro.

Ad Apricena, invece, il via alle manifestazioni è previsto alle 10.00 e vedrà la partecipazione attiva dell’Istituto Comprensivo “Torelli – Fioritti”. La giornata vedrà la proiezione di documenti fotografici sulla Prima Guerra Mondiale, curata dall’associazione “Fotografando” di Apricena. Saranno inoltre presentati i risultati delle ricerche sulla “Leggenda del Piave” fatti in Biblioteca dagli alunni di alcune classi del plesso “Collodi”. Infine l’Archivio Storico “Gaetano Lo Zito” presenterà una mostra sui Caduti di Guerra”.

“Anche quest’anno – spiega l’assessore alla Cultura Anna Maria Torelli – con gli operatori di Palazzo della Cultura e con le Scuole abbiamo voluto fare il nostro omaggio alla giornata del 4 Novembre, data fondamentale della nostra storia nazionale. Iniziativa che, come Amministrazione, riteniamo giusto promuovere attraverso i luoghi della Cultura, coinvolgendo i bambini e i ragazzi delle scuole, consapevoli che solo con la conoscenza del passato e degli errori commessi si costruiscano basi solide per un futuro di pace”. 

L’evento rientra nel progetto “Grande Guerra e processi di pace: i luoghi e i contenuti”, promosso dal Ministero per i Beni Culturali e dalla Soprintendenza Archivistica e Bibliografica delle Regioni Puglia e Basilicata. “Una serie di iniziative – ricorda l’Assessore alla Cultura Anna Maria Torelli – promosse per commemorare il centenario delle Grande Guerra (1914 - 1918), alle quali il Comune di Apricena e la Biblioteca Comunale “Nicola Pitta” hanno aderito ricevendo riconoscimenti dalla stessa Soprintendenza. Pertanto invito tutta la Cittadinanza – conclude – a prendere parte a questa importante iniziativa”.

Infine, il programma delle manifestazioni che si svolgeranno a Manfredonia. “Il modo migliore per esprimere riconoscenza ed onorare il sacrificio di tante vite – commenta il sindaco di Manfredonia, Angelo Riccardi - è l’impegno che ciascun cittadino può profondere nel concorrere al bene pubblico, partecipando alla vita democratica del Paese, vivendone quotidianamente le dinamiche e compiendo scelte”.

Il programma delle manifestazioni a Manfredonia, prevede il via alle 11.00 l’incontro dei partecipanti davanti a Palazzo San Domenico, sede del Municipio, per la deposizione della corona di fiori dinanzi alla targa che ricorda il Milite Ignoto, alle 11.30 la celebrazione della Santa Messa in Cattedrale, in suffragio dei caduti di tutte le guerre e alle 12.00 la deposizione della corona di fiori dinanzi al Monumento dei Caduti e lettura del messaggio del sindaco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento