Controlli gratuiti dell’udito, sbarca a Foggia la campagna “Nonno Ascoltami!”

Quattro domeniche di controlli gratuiti dell’udito in sette regioni e venti piazze d’Italia. Domenica 18 ottobre, a piazza Umberto Giordano. L’evento vanta il patrocinio del Ministero della Salute e il riconoscimento dell’Oms

Locandina evento

Venti piazze coinvolte in tutta Italia per quattro domeniche di prevenzione. Si preannuncia così la sesta edizione di “Nonno Ascoltami!”, la campagna di controlli gratuiti dell’udito pensata e dedicata a tutti i nonni ed organizzata dall’omonima Associazione.

Domenica18 ottobre la manifestazione farà tappa a Foggia, in Piazza Giordano. Ad accogliere i nonni (ma non solo), l’equipe del professor Pasquale Cassano, Direttore dell’Unità Operativa e Cattedra di Otorinolaringoiatria “Ospedali Riuniti di Foggia” coadiuvata da personale sanitario e tecnico specializzato e dai volontari della Croce Rossa.

Dopo il successo delle scorse edizioni, la famiglia di “Nonno Ascoltami!” continua a crescere. Abruzzo, Molise, Puglia, Lazio, Basilicata e quest’anno anche Veneto e Trentino: sono sempre di più le regioni interessate e le piazze pronte ad ospitare i medici e i tecnici di “Nonno Ascoltami!” che, per un’intera giornata - il 27 settembre, il 4 ottobre, l’11 ottobre ed il 18 Ottobre a seconda della città - saranno a disposizione della cittadinanza.

Sette, dunque, le regioni che partecipano agli screening gratuiti e tra le nuove piazze, oltre a Padova e Rovereto, anche altre adesioni nelle regioni già attive come Sulmona, Avezzano, Ostuni, Altamura e San Giovanni Rotondo. Tutto questo significa che scenderanno in campo venti presidi ospedalieri con altrettanti primari coinvolti.

Se l’anno scorso la novità principale era stata il carattere nazionale assunto dalla manifestazione, quest’anno gli organizzatori sono orgogliosi di comunicare che “Nonno Ascoltami!” ha ottenuto il patrocinio del Ministero della Salute. Non solo. L’Associazione “Nonno Ascoltami!” ha attivato un proficuo dialogo anche con l’Oms, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, che il 3 marzo ha indetto la Giornata Mondiale per la salute dell’Udito.

“Nonno Ascoltami!” vuole diffondere un concetto nuovo di salute ma anche - e soprattutto - di sanità. “Da molti anni opero in questo settore - spiega Mauro Menzietti, ideatore dell’iniziativa - ed ho constatato che anno dopo anno cresce l’attenzione verso la nostra iniziativa. Questo perché in un certo senso siamo riusciti ad invertire i ruoli, portando gli ospedali in piazza".

"E’ la sanità - continua - che va incontro ai cittadini, presentando la prevenzione in una veste nuova, quella di una giornata di festa”. L’anno scorso, nelle strutture messe a disposizione dalla Croce Rossa e dalla Misericordia, sono stati effettuati circa 3.000 controlli dell’udito, grazie allo sforzo di 50 otorini, 150 volontari, 90 tra logopedisti, audioprotesisti e audiometristi ed oltre 400 collaboratori.

https://www.nonnoascoltami.it/

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

https://www.maicofoggia.com/

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento