Eventi San Severo

Dall'incontro con gli studenti nasce un nuovo percorso di legalità

L'Amministrazione comunale ha colto gli spunti per avviare un nuovo percorso di legalità che culminerà con un Protocollo di Intesa finalizzato alla prevenzione da un lato e alla promozione di stili di vita sani dall'altro

La giornata nazionale della memoria in ricordo delle vittime innocenti di mafia - che ha coinvolto gli studenti dell’ITE Fraccacreta e del polo tecnologico Minuziano-Di Sangro-Alberti di San Severo - ha permesso di avviare nuovi percorsi di legalità e di impegno civico.

La testimonianza, l’impegno e la consapevolezza sono state le parole chiave del momento di riflessione sul tema arricchito del reading di alcuni brani tratti dal libro “Infami” del già consulente Direzione Distrettuale Antiafia Alfonso Russi accompagnato dal drammaturgo Michelangelo Bellani. Dalla riflessione con gli studenti l’assessorato alle Politiche Giovanili e l’assessorato alla Pubblica Istruzione hanno colto gli spunti per avviare un nuovo percorso di legalità e impegno civico che culminerà con un Protocollo di Intesa finalizzato alla prevenzione da un lato e alla promozione di stili di vita sani dall’altro, coinvolgendo anche l'unità di prevenzione dell'Asl.

“Gli studenti – spiega l’assessore alle Politiche Giovanili e alla Pubblica Istruzione, Simona Venditti – hanno dato dimostrazione di essere interessati a percorrere al fianco delle istituzioni nuove strade di impegno civico, sociale e finalizzato alla legalità. È un segnale positivo che non va sottovalutato per assicurare prospettive migliori alle nuove generazioni. In quest’ottica anche l’Amministrazione Comunale intende compiere tutti i passi per offrire nuove opportunità al territorio e segnali importanti di legalità, anche utilizzando i beni confiscati alle mafie”. 

Iniziative importanti capaci di smuovere le coscienze, di cambiare una mentalità, quella dell'illegalità, che troppo spesso costringe i nostri giovani ad emigrare. “È proprio dall’impegno civico e sociale delle nuove generazioni – conclude l'assessore alle Politiche Giovanili e alla Pubblica Istruzione - che questo trend negativo può essere invertito. Per questo voglio ringraziare i dirigenti scolastici prof.ssa Filomena Mezzanotte e prof. Vincenzo Campagna, i rappresentanti di istituto, l'associazione Makondo e tutti gli studenti che partecipando attivamente alla manifestazione e contribuendo con propri spunti e riflessioni hanno contribuito a rafforzare le basi del cambiamento”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dall'incontro con gli studenti nasce un nuovo percorso di legalità

FoggiaToday è in caricamento