Alla Princes di Foggia porte aperte ai figli dei lavoratori

I bambini hanno avuto modo di visitare il luogo dove i genitori trascorrono la giornata e imparare quali sono le loro occupazioni

Princes di Foggia, foto dal profilo Facebook

Princes Industrie Alimentari, società che gestisce a Foggia il più grande stabilimento in Europa per la trasformazione del pomodoro, ha aperto le porte del proprio stabilimento ai figli dei dipendenti dell’azienda, di età compresa fra i 3 e i 16 anni. 

Con questa prima giornata, Princes ha lanciato l’iniziativa 'Bimbi in Princes' con l’obiettivo di far scoprire il luogo di lavoro ai più piccoli che per un giorno hanno potuto andare in ufficio con i propri genitori e comprendere meglio le loro attività quotidiane. 

“Sono particolarmente contento di questa iniziativa perché è un esempio concreto della nostra filosofia aziendale che da sempre mette le persone al centro – commenta Gianmarco Laviola, Amministratore Delegato di Princes Industrie Alimentari – Oggi, le mamme e i papà, con i loro bambini, sono stati i protagonisti assoluti di questa giornata: si tratta di persone e famiglie che con le loro professionalità contribuiscono all’eccellenza del nostro prodotto e che, grazie alle loro esperienze e legame con il territorio, sono in grado di portare un valore aggiunto alla quotidianità di noi tutti.” 

I bambini hanno avuto modo di visitare il luogo dove i genitori trascorrono la giornata e imparare quali sono le loro occupazioni: un piccolo gesto che li ha aiutati a familiarizzare con un ambiente che spesso rimane solo nella loro immaginazione. Un’occasione di coinvolgimento per raccontare i temi e i valori dell’azienda con parole semplici. PIA ha così dato vita un’esperienza per loro inusuale che ha visto momenti educativi alternarsi a quelli divertenti. 

La sala riunioni, infatti, è stata riempita di palloncini colorati e tutti hanno indossato magliette e cappellini colorati, dall’inizio della giornata fino alla merenda. Una giornata formativa perché alcuni rappresentanti dell’azienda, grazie a semplici disegni colorati, hanno raccontato la “storia del pomodoro”, dalla raccolta nei campi alla trasformazione, dall’importanza del prodotto fresco e certificato fino al suo confezionamento. Dopo questo momento, i bambini sono stati accompagnati, in totale sicurezza, a vedere i nuovi uffici dello stabilimento e imparare “come funziona” effettivamente Princes Industrie Alimentari. 

Da sempre PIA ha consapevolezza della propria importanza per la comunità della Capitanata e del prezioso frutto di questa terra. Durante la campagna del pomodoro l’azienda, infatti, assume ogni anno circa 1000 risorse che vanno ad aggiungersi ai circa 500 lavoratori fissi. Bimbi in Princes è stata una giornata che ha permesso a tutti di arricchirsi di nuove esperienze e che, nella volontà dell’azienda, è destinata a ripetersi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • "Mamma come l'ho combinato". Tutte le vittime della violenta 'Società Foggiana': "Qui le estorsioni devi pagarle a noi"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

Torna su
FoggiaToday è in caricamento