Prosa, musica e grandi artisti. Il "Giordano" rilancia con un cartellone di prestigio

Carla Fracci l'ospite di punta della nuova stagione teatrale, che comincerà il 9 novembre con lo spettacolo di Emilio Solfrizzi. Tanti gli ospiti di rilievo, da Accorsi a Preziosi, passando per Salemme, De Filippo e Orsini e Sgarbi. Spazio anche al grande jazz con gli Incognito, e a Natale il concerto Gospel di Pastor Patrick George

Una nuova stagione che si annuncia scoppiettante, “che i foggiani non dimenticheranno facilmente”, come ha garantito il sindaco Landella. Dopo il successo della passata edizione che ha raccolto 943 abbonati tra la stagione 1 e la stagione 2, e oltre 11mila spettatori totali, il Teatro Giordano si appresta a festeggiare il suo primo compleanno post riapertura con un cartellone prestigioso, che anche quest’anno gode del prezioso supporto del Teatro Pubblico Pugliese.

Quattordici gli spettacoli in programma – presentati da Giulia Delli Santi, responsabile delle attività teatrali del TPP – 13 di prosa e un balletto “Sheherazade e le mille e una notte”, con protagonista Carla Fracci, una delle più grandi artiste che l’Italia può vantare nel mondo. La ballerina milanese, andrà in scena sabato 12 e domenica 13 marzo. A Emilio Solfrizzi con “Sarto per Signora”, il compito di aprire la stagione teatrale il 9 e 10 novembre. Tra i grandi nomi, spiccano Stefano Accorsi (protagonista di un “Decamerone” riadattato da Marco Baliani), Alessandro Preziosi che dirige se stesso nel “Don Giovanni”, Luigi De Filippo che porta in scena “Miseria e Nobiltà”. E poi, Gassmann che dirige “Qualcuno volò sul nido del cuculo”, Cecchi, il trio Ferilli-Micheli-Quartullo, la geniale comicità partenopea di Salemme, Silvio Orlando, Boni-Prayer, e Umberto Orsini che chiuderà il 13 e 14 aprile con “Il Prezzo” di Massimo Popolizio”. Spazio all’arte venerdì 26 e sabato 27 febbraio con Vittorio Sgarbi che regalerà alla platea un ritratto del grande Caravaggio. Spazio anche per i più piccoli, con la rassegna dedicata ai ragazzi che partirà a dicembre.

I prezzi degli abbonamenti (in vendita a partire da giovedì 22 ottobre fino a mercoledì novembre) restano gli stessi della scorsa stagione (dai 280 euro di Poltrona e Posto di Palco I e II Fila Numerato, ai 126 del Loggione). Nessun diritto di prelazione per i vecchi abbonati, perché “è giusto che tutti abbiano l’opportunità di andare a teatro” come ha precisato Dicesare. Ogni persona potrà sottoscrivere fino a un massimo di 5 abbonamenti.

Due gli spettacoli fuori abbonamento, entrambi collocati nella rassegna “Giordano in Jazz”, a suggellare il rapporto stretto tra la città di Foggia e il genere. Sabato 5 dicembre protagonisti gli Incognito, storico gruppo britannico, tra i primi interpreti dell’Acid Jazz. Il giorno di Natale, concerto all’aperto, davanti al Teatro con il Gospel di Pastor Patrick George.

“Questo Teatro vive grazie al lavoro di una grande famiglia, quella composta da noi, dallo staff del Teatro Pubblico Pugliese, dall’ufficio cultura e dallo staff del Teatro”, il commento di un’entusiasta Anna Paola Giuliani. Squadra che vince non si cambia, ma anzi raddoppia come dichiara l’assessore alla cultura: “Il nostro desiderio è che il pubblico ci regali la stessa attenzione mostrata lo scorso anno. Noi continuiamo a inseguire un sogno, come Carla Fracci, che a 79 anni ancora balla e ci dimostra che inseguire un sogno sia possibile, a qualsiasi età.”.

Le novità non finiscono qui, come preannuncia Dicesare. Compresi i due concerti già annunciati, saranno 11 gli eventi della rassegna Giordano in Jazz, che verranno presentati in esclusiva il prossimo 30 ottobre al Medimex, il salone dell’Innovazione Musicale in programma a Bari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • "Irresponsabile incoraggiare la didattica in presenza". Appello di Emiliano al mondo della scuola. "La mia non è una crociata"

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

Torna su
FoggiaToday è in caricamento