All'istituto 'Marcelline' il 'premio Pasquale Celommi” e il 'Premio 10 e lode'

“Premio Pasquale Celommi” e "Premio 10 e Lode", l'Istituto Marcelline continua a ottenere riconoscimenti e soddisfazioni. All'Open Day di venerdì 15 dicembre sarà possibile conoscere la sua vita didattica. La cittadinanza tutta è invitata.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

“Sublime è il senso di sgomento che l'uomo prova di fronte alla grandezza della natura“, affermava Immanuel Kant, esprimendo in modo mirabile il concetto di sublime, che ben può essere riadattato nel campo dell’espressione e della creatività artistica. In altre parole, l’uomo sente l’urgenza di approfondire il rapporto tra sé e la natura immensa e infinita, proiettando in essa i suoi sentimenti, la sua solitudine, le sue angosce, nella recondita speranza di poterne cogliere il mistero. In questa ricerca, dunque, si palesa il “sublime” che è inteso come paura, incanto, stupore, forza, speranza. Era questo il tema del 7° Concorso Artistico Nazionale “Premio Pasquale Celommi”, la manifestazione aperta agli Istituti di tutta Italia riservata agli studenti di scuole primarie e secondarie di 1 e 2 grado che costituisce occasione per sollecitare i discenti a cimentarsi nella produzione di elaborati artistici, letterari e multimediali e durante la quale si sono distinti gli alunni dell’Istituto di Cultura e di Lingue Marcelline di Foggia.

Il premio nazionale ormai alla sua 7° edizione, indetto dall’IC Civitella/Torricella, Roseto degli Abruzzi, il Liceo Artistico “Grue” di Castelli e la Fondazione Pasquale Celommi ONLUS con il patrocinio Regione Abruzzo e l’Università degli Studi di Teramo, ha visto premiate le opere dell’istituto foggiano, le quali si sono distinte per maestria realizzativa, pienezza di significato e fantasia creativa. Entusiastici i commenti della giuria d’eccezione formata dal professor Sandro Melarangelo, artista a tutto tondo ben noto nell’ambiente teramano e Giovanni Corrieri, professore di storia dell’arte e critico delle arti visive che hanno così presentato le due opere: “realtà e astrazione si congiungono in un paesaggio ricco di preziosismi formali.

L’insieme è una sorta di immaginario di un mondo materico lacerato da grandi eventi (opera “infinito”, Giorgia Pazienza); il senso di infinito si legge nell’opera attraverso le linearità orizzontali (all’infinito?) dei dati naturalistici. Nel paesaggio l’infinto impregna le atmosfere nella successione terra-cielo e nel cromatismo polimaterico. L’infinto è, dunque, dentro e oltre lo stesso immaginario figurativo” (“fuoco”, Rosamaria Signore) Gli allievi della scuola secondaria di I grado, guidati dalla prof. Stefania Fréjaville e dalla preside prof. Stefania Tetta, si sono messi alla prova nella sezione del concorso dedicata alla produzione di opere con tecniche artistiche integrate; sono partiti da uno scatto fotografico raffigurante una particolare porzione di paesaggio che, una volta stampato, è stato rielaborato non solo attraverso l’utilizzo di differenti tecniche grafiche e pittoriche, ma anche attraverso il riuso artistico di materiali naturali come sabbia, terra, ghiaia. La vittoria del primo premio ex aequo è andata dunque alle alunne della classe IIIA, Rosamaria Signore e Giorgia Pazienza, mentre una menzione speciale da parte della critica è andata all’allieva Ludovica Zoe Danese.

Le soddisfazioni dell’Istituto Marcelline non finiscono qui. Un importante premio cittadino, il Premio 10 e Lode, alla sua prima edizione è andato ad una nostra alunna, Federica Lisanti. All’iniziativa, ideata dall’Avv. Fabio Verile, potevano accedere tutti i ragazzi che avessero terminato gli esami di stato del terzo anno conclusivo delle scuola media riportando la valutazione finale “10 e lode”. La nostra Federica con un elaborato dal titolo <> si è immaginata sindaco di Foggia e proposto idee che hanno colpito la giuria. Per conoscere tutte le attività dell’Istituto Marcelline la cittadinanza è invitata all’Open Day che si terrà venerdì 15 dicembre dalle ore 9:30 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19:00. Nella mattina del 15 dicembre sarà possibile visitare la scuola ed assistere alla vita didattica nelle aule, mentre nel pomeriggio la preside, prof. Stefania Tetta, i docenti e il personale educante saranno a disposizione per soddisfare curiosità sul nido, sezione primavera, scuola dell’infanzia, scuola primaria e scuola secondaria di primo grado.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento