Lunedì, 18 Ottobre 2021
Eventi Mattinata

Il Premio giornalistico Maria Grazia Cutuli sarà dedicato alle donne afghane: "La storia si ripete"

Cerimonia in programma sabato 4 settembre a Mattinata. L'edizione 2020-2021 era partita lo scorso 23 giugno con la consegna dell'Ulivo della Pace a Papa Francesco

Sarà dedicata alle donne afghane la XIX edizione del Premio giornalistico nazionale Maria Grazia Cutuli, in programma il 4 settembre a Mattinata. Nel 2020 era stato rinviato a causa del Covid19.

I vincitori sono Andrea Vianello (direttore di RaiNews24), Giuseppe La Venia (Tg1), Barbara Capponi (Tg1-Rai1) e Simona De Santis (direttrice del blog I segreti di Matilde). La cerimonia si terrà alle 19.30 sul Belvedere Monte Saraceno della villa comunale. 

Il premio "per non dimenticare e per promuovere la pace" è stato istituito dal Centro Culturale Internazionale L. Einaudi di San Severo nel 2002, un anno dopo la morte della giornalista del Corriere della Sera, uccisa in Afghanistan il 19 novembre 2001. Ha come finalità la salvaguardia e la difesa della libertà di stampa e del pluralismo dell’informazione.

"Non pensavamo andasse così, eppure la storia si ripete", ha detto la presidente del Centro Culturale Rosa Nicoletta Tomasone annunciando che il premio sarebbe stato dedicato alle donne afghane, "una donna per le donne".

Da qualche anno è itinerante e nel 2021 "il Premio cambia pelle", come ha annunciato lo staff.

Un Premio Cutuli simbolico speciale - una scultura raffigurante un ulivo della Pace - è stato personalmente consegnato a Papa Francesco in udienza in Vaticano lo scorso 23 giugno. Tra le novità di questa edizione il Premio Rinascimento, con l'auspicio che i valori tornino ad essere protagonisti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Premio giornalistico Maria Grazia Cutuli sarà dedicato alle donne afghane: "La storia si ripete"

FoggiaToday è in caricamento