'Ricordi senza tempo' a Faeto: la premiazione del concorso provinciale

Primo e secondo classificati per la sezione Fotografia, scuola secondaria di primo grado A. Salandra e scuola primaria Don Maurilio De Rosa, entrambe di Faeto.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Si è tenuta a Faeto oggi 26 maggio 2015, alle ore 16.00, presso la sala Polifunzionale "Pierino Pavia", la premiazione dei vincitori di "Ricordi Senza Tempo", il concorso fotografico - artistico -letterario aperto ai ragazzi dai 9 ai 17 anni residenti in provincia di Foggia. La Commissione esaminatrice del concorso per la sezione Fotografia ha costituito la graduatoria con i nomi dei vincitori: alla scuola secondaria di primo grado A. Salandra di Faeto, vincitore del primo premio, sezione Fotografia, è stata consegnata, direttamente nelle mani del dirigente scolastico prof. Pasquale Trivisonne, una macchinetta digitale, mentre al secondo classificato, scuola primaria Don Maurilio De Rosa, sempre di Faeto, è stata consegnata una pittoresca cornice portaritratti; a tutti i partecipanti sono state consegnate pergamene ricordo. Premiati, con menzione speciale, anche Giovanni e Gioele D'Agrippino di Celle San Vito che si sono cimentati nel disegno ed Marianna Cardascia di Serracapriola di origine arbëreshe.

L´iniziativa promossa dagli Sportelli Linguistici dei comuni di Casalvecchio di Puglia, Chieuti, Celle di San Vito e Faeto - con il coordinamento della società Euromediterranea - nell´ambito del progetto di tutela e valorizzazione delle minoranze linguistiche storiche di Capitanata ai sensi della Legge 482/99, aveva come obiettivo quello di avvicinare le nuove generazioni alle radici culturali legate al francoprovenzale e all´arbëreshe.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento