Eventi

Nozze d’argento con Papa Francesco

Una significativa delegazione del Banco della Daunia presente all’udienza da Papa Francesco con la rete Banco Alimentare

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Una giornata storica per la rete Banco Alimentare. Dopo 25 anni di attività, la fondazione creata da don Giussani e dall’ing. Fossati ha ottenuto l’udienza con il Santo Padre. Sabato 3 ottobre, la maestosa Aula Nervi ha accolto oltre 6.000 persone provenienti da tutta Italia. I volontari delle 21 sedi regionali della rete Banco Alimentare (alcuni di loro accompagnati dai propri cari) hanno potuto incontrare l’amato Papa Francesco.

Una giornata intensa e ricca di emozioni, che ha lasciato un segno indelebile negli occhi e nel cuore di ciascuno dei presenti. Quasi 200 i volontari provenienti dall’intera provincia di Foggia. Il Banco della Daunia ha voluto essere presente con una considerevole delegazione di persone che ha particolarmente a cuore il Banco e gli oltre 50 enti e associazioni assistite.

L’attesa, arricchita da canti degli Alpini, da racconti di storie, da video e da spot, ha favorito un accrescimento dell’intensità del momento. Il culmine della commozione è stato raggiunto con l’arrivo del Pontefice. Con il suo inconfondibile sorriso e le sue parole dolci ha diffuso nella sala tanta pace e serenità.

Tante le parole di esortazione del Pontefice “Vi ringrazio per quello che fate e vi incoraggio a proseguire su questa strada. […] La vostra iniziativa, che festeggia i 25 anni, ha la sua radice nel cuore di questi due uomini (Don Giussani e Fossati ndr), che non sono rimasti indifferenti al grido dei poveri. E hanno compreso che qualcosa doveva cambiare nella mentalità delle persone, che i muri dell’individualismo e dell’egoismo dovevano essere abbattuti. Continuate con fiducia questa opera, attuando la cultura dell’incontro e della condivisione. Certo, il vostro contributo può sembrare una goccia nel mare del bisogno, ma in realtà è prezioso! Insieme a voi, altri si danno da fare, e questo ingrossa il fiume che alimenta la speranza di milioni di persone. È Gesù stesso che ci invita a fare spazio nel nostro cuore all’urgenza di «dare da mangiare agli affamati», e la Chiesa ne ha fatto una delle opere di misericordia corporale.

 […]”.

E ha concluso il suo discorso con una preghiera alla Madonna e la sua benedizione finale.

Ancora una volta Papa Francesco ha dimostrato la sua dolcezza e la sua attenzione all’altro salutando e abbracciando i bambini e i disabili presenti.

A metà di novembre la Fondazione Banco Alimentare pubblicherà un libro che racconterà questo grande giorno con testi, testimonianze, fotografie, il saluto rivolto dal presidente A. Giussani  e il discorso del Santo Padre. All’interno del volume, alcuni racconti di storie vere di persone che hanno visto cambiata la propria vita grazie all’esistenza del Banco Alimentare. Tra queste, anche una che riguarda da vicino il Banco della Daunia Francesco Vassalli Onlus, quella inviata dalla “Confraternita Divina Misericordia” di Orta Nova.

L’operato del Banco della Daunia continua e ogni giorno si impegna a combattere l’emergenza alimentare nel nostro territorio. Per conoscere meglio la sua attività quotidiana è possibile consultare la pagina Facebook (www.facebook.com/bancodaunia).



Foggia, 15 ottobre 2015

Ufficio Comunicazione Banco Alimentare della Daunia Francesco Vassalli Onlus

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nozze d’argento con Papa Francesco

FoggiaToday è in caricamento