Eventi

Candela non rinuncia al Natale: "Sarà ridimensionato, ma vogliamo lanciare un messaggio di speranza"

Non vi saranno grandi manifestazioni, né i caratteristici mercatini di Natale, ma saranno confermate le luminarie e il grande albero di Natale in piazza Plebiscito

Quello del 2020 sarà un Natale diverso da quello a cui siamo abituati e lo sarà per tutti i Paesi del mondo. Candela non farà eccezione: il Paese del Natale si appresta ad organizzare un Natale alternativo, ridimensionato nelle iniziative ma con l’obiettivo di regalare, almeno in parte, quell’atmosfera tanto amata da grandi e piccini.

Non vi saranno grandi manifestazioni, né i caratteristici mercatini di Natale, iniziativa molto apprezzata ma per la cui organizzazione non è possibile assicurare il distanziamento sociale, indispensabile per il contenimento della diffusione del virus. Confermate, invece, le luminarie che, come da decenni a questa parte, adorneranno le vie principali del comune dauno e non mancherà il grande albero di Natale in Piazza Plebiscito. Sarà possibile ammirare, vestiti a festa, anche l’atrio e la facciata del settecentesco Palazzo Ripandelli, che da anni ospita la bellissima casa di Babbo Natale, attrazione che, negli scorsi anni, ha generato imponenti flussi turistici che si sono trasformati in un considerevole ritorno economico per le diverse realtà territoriali. Un’iniziativa che, come facile intuire, al momento non è riconfermata a causa dell’incerta situazione legata all’evolversi della pandemia.

In questo clima di difficoltà anche economica, in particolare per le attività locali, l’obiettivo è quello di cercare di definire soluzioni che riescano a favorire l’economica garantendo, allo stesso tempo, la sicurezza di tutti.  Per questo motivo l’Amministrazione sta lavorando, con le diverse associazioni territoriali, per l’ideazione di iniziative alternative, da strutturare nel pieno rispetto delle disposizioni previste dai decreti in vigore, che possano dare un po' di slancio al settore economico.

“Il contrasto alla diffusione del virus resta l’obiettivo primario di questa amministrazione - ha dichiarato il Sindaco - per il quale continuiamo a lavorare assiduamente. Allo stesso tempo, siamo convinti che, nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti, è possibile attivare iniziative che, seppur limitate, possano aiutare le attività economiche del territorio e regalare una parvenza di normalità alla popolazione. Con questo Natale, ridimensionato si, ma non cancellato, intendiamo lanciare un messaggio di speranza per tutti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Candela non rinuncia al Natale: "Sarà ridimensionato, ma vogliamo lanciare un messaggio di speranza"

FoggiaToday è in caricamento