rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Eventi

Musica nelle Corti di Capitanata: a Foggia prima assoluta di 'Maè', omaggio di De Nittis a Umberto Giordano

Nel calendario degli appuntamenti della rassegna di questa settimana anche il Rodi Jazz Fest

Nel Chiostro di Santa Chiara continuano i concerti della ventiseiesima edizione di ‘Musica nelle Corti di Capitanata’. Lunedì 27 giugno il pianista Giorgio Trione Bartoli suonerà brani di Haydn, Rachmaninov e Prokoviev nel recital ‘La forma sonata dal ‘700 al ‘900’.

Martedì 28, primo appuntamento con i ‘Giovani talenti in concerto’. Su musiche di Maurice Ravel, Anatoly Kusjakow, Walter Geromet, Rudy Wiedoeft, Richard Galliano e John Cage suoneranno Giorgia Bianco e Yelyzaveta Klinkova al pianoforte, Maria Concetta Guglielmo al flauto, Giuseppe Di Paola alla fisarmonica, Piergiorgio Muserra al sassofono. Ad accompagnarli la ‘Giordano Percussion Ensemble’ composta da Giuliano Caposeno, Giuseppe Padalino, Simone Piacentini e Stefano Seccia.

Giovedì 30, in prima assoluta, ‘Musica nelle Corti di Capitanata’ darà ai foggiani la possibilità di ascoltare ‘Maè’, il nuovo lavoro del pianista Roberto De Nittis dedicato ad Umberto Giordano. Con lui Riccardo Di Vinci al contrabbasso, Marco Soldà alla batteria, Enzo Nini al sassofono tenore e l’Orchestra Sinfonica Young del Conservatorio diretta dal Maestro Andrea Palmacci.

Venerdì 1 luglio, invece, la rassegna si sposta nell’auditorium del Conservatorio per il recital ‘Intarsi, tensioni, prefigurazioni inattese di un genio classico’ con Nunzio Aprile al fortepiano che eseguirà brani di Joseph Haydn.

Nell’auditorium della sede garganica del Conservatorio torna il Rodi Jazz Fest che quest’anno compie 17 anni. Start giovedì 30 giugno con la Choro Orchestra del Conservatorio diretta dal Maestro Gianluca Persichetti e il concerto dal titolo ‘Brazilian Landscapes’ che vedrà alle percussioni Stefano Rossini.

Venerdì 1 luglio sarà la volta del concerto degli allievi del Dipartimento jazz, mentre sabato 2 ‘Color Frame’ vedrà suonare Giuseppe Spagnoli (pianoforte e keyboards), Antonio Tosques (chitarra), Gualtiero Marangoni (basso elettrico), Stefano Bertoli (batteria) e Antonio La Marca (sassofono). Ad accompagnare i musicisti la voce di Rosangela Onorato.

Gran finale domenica 3 luglio con due imperdibili appuntamenti. Matinée al laghetto Falascone in Foresta Umbra alle 12 con la voce di Dalila Diana, la chitarra acustica di Leonardo Talamo e il contrabbasso di Gualtiero Marangoni per il concerto ‘Gargano Image’ organizzato in collaborazione con l’Associazione Culturale Pervinca. Alle 21.30, invece, la chiusura della rassegna sarà in piazza Rovelli con ‘Pic Jazz at an Exhibition’, il concerto finale dei seminari del Rodi Jazz Fest. A suonare sarà la Big Band della sede garganica del Conservatorio con Marco Gotti al sassofono e al clarinetto, e Sergio Orlandi alla tromba e al flicorno. Tutti i concerti inizieranno alle 21.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musica nelle Corti di Capitanata: a Foggia prima assoluta di 'Maè', omaggio di De Nittis a Umberto Giordano

FoggiaToday è in caricamento