Miss Italia 2012: la cerignolana Maria Grazia Dimmito spera nel televoto

La barese Alessandra Monno si è già qualificata per la semifinale del 9 settembre. C'è anche Maria Grazia Dimmito, n. 095, 22enne di Cerignola e già miss Sorriso Fiat Puglia

Le finaliste pugliesi

Sette concorrenti pugliesi sperano nel televoto per proseguire la loro avventura a Miss Italia. Per televotarle c'è tempo fino alle ore 19 di domenica 9 settembre, a un paio d'ore dall'inizio della  “due giorni”.

Le sette ragazze sono tra le 80 da cui si dovranno scegliere le altre 21 finaliste per la semifinale del 9 settembre, alla quale sono qualificate già le 21 miss regionali, tra cui miss Puglia, la 20enne barese Alessandra Monno, che nei giorni scorsi si è aggiudicata ben due titoli nazionali: Miss Miluna e Miss Tv Sorrisi e Canzoni.

La barese è stata l'unica concorrente ad ottenere ben due fasce, piazzandosi per l'assegnazione di altri due titoli che comunque non erano cumulabili con quelli già ottenuti.

Le concorrenti possono essere votate chiamando da fisso il numero 894.424 e da mobile il numero 47.222 (invio sms col numero di identificazione della miss scelta).

Le pugliesi in gara sono in totale otto:

Alessandra Monno (n° 017)

Gloria Radulescu (n° 036)

Valentina Lopez (n° 043)

Laura Procacci (n° 067)

Emilia Gorgoglione (n° 072),

Annalisa Raia (n° 079)

Giulia Gallo (n° 088)

Maria Grazia Dimmito (n° 095)

Le dichiarazioni - Valentina Lopez: «Siamo alle battute finali, è un'esperienza unica quella di Miss Italia, molto molto dura in tutti i sensi. Ora ci hanno diviso in due alberghi diversi. La Puglia, ahimè, è pure divisa: da una parte me, Gloria e Alessandra e dall'altra Giulia, Annalisa, Maria Grazia, Emilia e Laura. Un trauma per tutte noi ma fa parte del duro gioco. Non mi sembra vero: siamo quasi al termine di questa esperienza unica e irripetibile e se mi guardo alle spalle penso a quanti giorni sono passati qui a Montecatini tra balli, foto, provini e tanto altro. Non ci credo ancora che il tempo sia passato così in fretta. La stanchezza si fa sentire ma noi teniamo duro fino alla fine, almeno io».

Gloria Radulescu: «Fra qualche giorno sapremo chi è la reginetta d'Italia, titolo così ambito dalla maggior parte delle concorrenti. Che strano, se solo mi fermassi un attimo a pensare! Io, fra le finaliste? Ancora qui a Montecatini? Tra un po' mi sveglio e capisco che è solo un sogno. Ancora non ci credo! Mi sembra ieri quando la Puglia atterrò con tanta determinazione, pronta ad affrontare qualsiasi avventura, qualsiasi passaggio in giuria, qualsiasi sfida. Purtroppo da poche ore noi pugliesi siamo state divise in due alberghi, ma noi non ci buttiamo giù: siamo forti anche se lontane! In bocca al lupo a tutte, vi voglio bene ragazze!».

Giulia Gallo: «L'esperienza di Miss Italia è un treno di emozioni e di sentimenti che difficilmente si potranno dimenticare. Tra risate e qualche momento triste siamo arrivati a qualche ora dalla diretta. Nella hall dell'albergo stiamo aspettando di andare al Palaspecchiasol per le prove e sui divani ripasso tutto ciò che ho passato in questo periodo. Mi viene solo da dire grazie: a chi ha creduto e a chi crede in me, a chi mi ha incoraggiato a partecipare e a chi si è emozionato vedendomi recitare. Per me è già questa una vittoria, ma ora cerchiamo di puntare più in alto, chi si ferma è perduto!».

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento