Il "rebussista" e il "beatlesiano": piccoli foggiani crescono e riscuotono successo

La storia di Michele Brescia e Teodosio Gentile, un tempo compagni di scuola alle elementari: il primo collabora nella realizzazione del videoclip dell'ultimo singolo di Paolo Conte, il secondo si esibisce in diretta su Raitre nella cover Band dei Beatles

Piccoli foggiani crescono, e ottengono successi, per la gioia propria e della città che rappresentano. E' la storia di Michele Brescia e Teodosio Gentile, due ragazzi nati nel 1987 che si conoscono da piccoli, frequentando la stessa classe alle Elementari, compagni di scuola e di giochi.

I due ragazzi diventano grandi, studiano e raggiungono risultati ragguardevoli. Le soddisfazioni non mancano: Michele si laurea in Storia dell'Arte, vive e lavora a Roma, e rimpolpa il proprio curriculum organizzando mostre d'arte contemporanea e collaborando alla pubblicazione di volumi che portano la sua firma accanto a quella di Achille Bonito Oliva e Niccolò Ammaniti. 

Teodosio sceglie le materie "tecniche", ed è prossimo alla laurea in ingegneria gestionale. Contestualmente coltiva la passione per la musica, e per un gruppo in particolare: i Beatles. Insieme a tre amici crea gli Abbey Road, cover band dei "Fab four" con la quale gira l'Italia e riscuote successi. L'esperienza con gli Abbey Road termina, ma non sfiorisce la passione per i Beatles. A Bari si unisce a Daniele Sciortino, Giorgio Guarini e Francesco Nitti, ed entra a far parte dei Blackpool, altra cover band del gruppo di Liverpool, dove Teodosio interpreta Paul McCartney, e impara a suonare il basso con l'impugnatura mancina come il suo idolo. 

Vent'anni dopo l'esperienza delle elementari, accade che il nome di Michele appaia nel videoclip di "Maracas", singolo di uno dei suoi idoli, il maestro Paolo Conte. Michele, collaboratore della rivista ufficiale Associazione Rebussistica Italiana "Leonardo", contribuisce alla stesura dei rebus del video di Conte, insieme a Federico Mussano e Matteo De Benedittis, due appassionati rebussisti italiani. Il videoclip compare sul sito di Repubblica. 

Teodosio e i suoi colleghi, finiscono in prima serata su Raitre, ospite della trasmissione "Vedi chi erano i Beatles" - condotta da Fabrizio Frizzi - che celebra il cinquantesimo anniversario del tour italiano dei Fab Four. Nell'occasione Teodosio, si esibisce insieme ai Blackpool cantando "Can't Buy me love". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Piccoli grandi successi per due giovani rappresentanti della nostra città che, in tempi di crisi e difficoltà, è ancor più piacevole raccontare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento