Il Parco compie 18 anni: 700 bimbi alle Tremiti, medaglia di Napolitano a Pecorella

Dal 4 al 7 giugno sulle Isole Tremiti c’erano 700 bambini dei progetti ParcoGiochi e Bimed. Pecorella: “La medaglia del presidente della Repubblica mi riempie di gioia e commozione”

I bambini alle Isole Tremiti

Nella meravigliosa cornice dell’Area Marina Protetta delle Isole Tremiti, tra gli alunni delle scuole primarie del Parco Nazionale del Gargano che hanno partecipato al progetto ParcoGiochi e i bambini della BIMED (Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo), il presidente dell’Ente Parco ha ricevuto il prestigioso riconoscimento della Medaglia da Giorgio Napolitano per l’impegno profuso nel progetto “Italian Tour W I BAMBINI” della Bimed. Manifestazione che anche quest’anno, per ferma volontà di Stefano Pecorella, si è conclusa sulle Isole Diomedee.

Ricco il calendario di eventi all’insegna della cultura, della tutela e la valorizzazione della biodiversità, che dal 4 al 7 giugno ha entusiasmato le Tremiti con quasi 700 bambini dei progetti ‘ParcoGiochi’ e Bimed. A dare il via alle manifestazioni sull’isola è stata la Bimed con i laboratori di scrittura creativa che per quattro giorni hanno visto impegnati bambini di tutti Italia e prestigiosi scrittori in una entusiasmante staffetta di scrittura per conquistare nuove visioni sui temi legati all’ambiente e ampliare l’orizzonte del pensiero, dei desideri, dei sogni. 

Il 5 giugno - in occasione dell’istituzione del Parco Nazionale del Gargano – li hanno raggiunti i bambini delle classi vincitrici di ‘ParcoGiochi’, il primo progetto di Educazione Ambientale del Parco Nazionale del Gargano per la scuola primaria, che ha impegnato  più di 1500 bambini dell’area protetta che, sotto la guida di 60 insegnanti, hanno prodotto meravigliosi elaborati, tra cui produzioni di video, disegni, modellini, rilievi, poesie, storie che raccontano i tesori del Parco e della Riserva Marina.

250 i bambini vincitori del viaggio-premio alle Isole Tremiti (dagli Istituti comprensivi “Perotto – Orsini” e “Giordani De Sanctis” di Manfredonia, alla Scuola Elementare Parificata S. Francesco di Paola di Manfredonia, all’Istituto Comprensivo “Centonza” di Lesina, all’Istituto Comprensivo "Dante - Galiani" di San Giovanni Rotondo ed alla Scuola Primaria "San Domenico Savio" di San Marco in Lamis) che hanno potuto scoprire le bellezze e le ricchezze storiche delle isole con un’escursione a San Nicola e a San Domino. 

In occasione dell’evento conclusivo il professor Francesco Mastrototaro, docente al dipartimento di Biologia dell’Università di Bari ‘Aldo Moro’, presente sull’isola per attività di ricerca e campionamento, ha tenuto una breve lezione per spiegare quali sono i piccoli gesti utili a preservare l’ambiente marino e la biodiversità.

“Per una settimana le Isole tremiti sono state il cuore dell’intero Parco Nazionale del Gargano  – dichiara il Presidente Pecorella - Il fulcro delle azioni di tutela e valorizzazione dell’ambiente e di divulgazione di  un comportamento in piena armonia con la natura, azioni che si sviluppano lungo l’arco dell’anno, su tutto il territorio del Parco.

Non potevamo festeggiare in modo migliore, se non con i ragazzi che sono gli angeli custodi del Parco e sono il futuro del nostro territorio. Ringrazio gli alunni, le infaticabili insegnanti e i dirigenti che hanno accolto con entusiasmo il mio invito a partecipare al primo progetto di educazione ambientale nelle scuole primarie. Vivere con tutti loro l’esperienza di questa prima edizione di ParcoGiochi è stato - confida il presidente -meraviglioso e commovente.

Vorrei altresì ringraziare la Bimed, e il suo Presidente Andrea Iovino, che anche quest’anno ha accolto con entusiasmo l’invito a celebrare il momento conclusivo della staffetta di scrittura creativa sul nostro arcipelago. Dopo questa  bellissima esperienza, sono ancor più convinto che  i ragazzi delle elementari, più di altri, possono essere il nostro miracolo nella tutela delle bellezze paesaggistiche, la vera speranza per ricostruire la nostra società.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La medaglia del Presidente della Repubblica, oltre a riempirmi l’animo di gioia e commozione, mi spinge a continuare su un percorso basato sui valori della legalità e della cittadinanza attiva, che ha segnato la mia presidenza sin dai primi passi. È già un mio impegno realizzare con le scuole e le famiglie progetti che creino le basi per il concreto rinnovamento della cultura del rispetto della natura  e della fratellanza, per poter rifondare insieme una società più civile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento