La dieta mediterranea contro il cancro. Un corso di educazione alimentare, a Foggia

Ha preso il via ieri il corso di Dieta Mediterranea contro il cancro, presso l'Associazione Donne in rete. Undici gli incontri previsti, tutti finalizzati alla concreta consapevolezza che regime alimentare e attività motoria siano decisive per la salute

Venerdì 10 ottobre, presso la sede dell’Associazione Donne in rete di Foggia, in via Emilio Perrone, 35, a Foggia, si è tenuto il primo incontro del Med Food Anticancer Program (Dieta mediterranea contro il cancro). 

Il Programma condotto dal Servizio di Igiene Alimenti e nutrizione (SIAN) di Foggia dell’ASL FG, diretto dal dott. Michele Panunzio, direttore SIAN Sud, ha registrato il pieno d’iscrizioni.

Il Corso prevede 11 incontri, tutti finalizzati alla concreta consapevolezza che il regime alimentare unito all’attività motoria (diecimila passi al giorno) è decisivo per la salute. Dalle 15/20 unità previste, presso Donne in rete, erano presenti più di quarantacinque persone, tanto da formare due diversi gruppi. In una sede allestita anche con i quadri di Lucia Caricone di Carapelle (in arte Lumetta) “La magnificazione della natura”, uomini, donne, anche giovani, hanno seguito la prima lezione condotta dalla dott.ssa Antonietta Antoniciello. Che cosa ha fatto scattare l’interesse? Sicuramente il “desiderio di capire, d’informarsi, di prendersi cura della propria salute”, rispondono alcune delle presenti; “venire nell’associazione, un luogo per me conosciuto e praticato, mi conciliava con l’idea di recarmi presso la ASL, dove forse non l’avrei fatto”, aggiungono altre.

La formula del corso è cognitiva e comportamentale; alla conoscenza e l’informazione, cioè, si unisce l’approccio interattivo dove ognuna/o, sottoscrive un “impegno” a mettere in pratica quello che apprende, con la valutazione, mediante l’indice di adeguatezza mediterranea (IAM), prima e dopo il Programma dell’alimentazione mediterranea. Non sono mancate già le idee, per esempio quella delle Passeggiate sociali della salute da fare in città, insieme…. E dunque la “Salute è servita”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’Associazione “Donne in rete” ringrazia la ASL di Foggia, ed in particolare il Servizio di Igiene degli Alimenti e della nutrizione, per l'impegno nel lavoro di prevenzione delle numerose patologie legate ad un corretto stile di vita e di nutrizione.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

  • Coronavirus: 75 casi in provincia di Foggia, in Puglia sono 301 e tre morti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento