rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022

Il Coronavirus non ferma il grande amore di Roberta e Ciro. A Foggia il 'si' e il bacio con le mascherine dei due militari dell'Aeronautica

Ciro e Roberta si sono uniti in matrimonio con il rito civile questa mattina a Foggia. I due militari dell'Aeronautica si sposeranno in chiesa a settembre. Videochiamata con i familiari di lui dalla Campania

L’amore durante il Coronavirus di certo non si ferma. Ne sono la prova Roberta e Ciro, i due novelli sposi che questa mattina hanno detto 'si' unendosi in matrimonio con il rito civile presso il Comune di Foggia.

Roberta e Ciro, trent’anni lei e ventotto lui, lei foggiana e lui di Sant’Anastasìa (Napoli), non ce l'hanno fatta ad aspettare.

Con l’impegno del consigliere comunale Dario Iacovangelo e il placet del sindaco Landella, sono riusciti ad ottenere il permesso di convolare a nozze con rito civile dopo quasi un anno di fidanzamento. I due, entrambi militari in Aeronautica, si sono conosciuti tre anni fa durante il corso d’addestramento. 

Purtroppo, alla cerimonia non erano presenti i genitori di Ciro perché impossibilitati a spostarsi dalla Campania per raggiungere Foggia. Per loro la 'consolazione' di assistere al rito in videochamata. Tutti i parenti, invece, hanno dovuto rinunciare momentaneamente ai festeggiamenti. Per quelli ci sarà tempo, dopo la celebrazione religiosa prevista a settembre.

Oggi i due neo sposi sono il simbolo della vita che riprende a scorrere, con tutte le precauzioni, verso la normalità.

Video popolari

Il Coronavirus non ferma il grande amore di Roberta e Ciro. A Foggia il 'si' e il bacio con le mascherine dei due militari dell'Aeronautica

FoggiaToday è in caricamento