menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Da sinistra: Domenico Galante, Fabio Stango e Francesco Beccia

Da sinistra: Domenico Galante, Fabio Stango e Francesco Beccia

Con i 'mArte', un pezzo di Foggia approda all'Ariston: la giovane band vince la finale regionale di Sanremo Rock

Fabio Stango, Domenico Galante e Francesco Beccia saranno gli unici foggiani a esibirsi sul palco più famoso d'Italia per le finali in programma dal 4 al 7 giugno

Si è svolta ieri presso 'La Città del Cinema', la finale Regionale del Live tour di Sanremo Rock. L'evento, promosso dal cantante degli oro Valerio Zelli, ha visto la partecipazione di numerosi artisti provenienti da tutta la Puglia e non solo. In palio, un posto alle finali nazionali in programma dal 4 al 7 giugno prossimi al Teatro Ariston. 

Sul palco musicale più prestigioso e ambito d'Italia ci sarà anche un gruppo foggiano, i mArte. La band elettro-rock - insieme ai baresi Nova Fluo e ai lucani O' - sarà l'unica della Capitanata a presenziare nella "Città dei fiori". 

Il trio, composto dai foggiani Fabio Stango e Domenico Galante (rispettivamente cantante-compositore e chitarrista) e dal batterista Francesco Beccia, di Castelnuovo della Daunia, ha sbaragliato la concorrenza esibendosi con i brani 'Coma etilico' e il 'Rombo degli Aerei', entrambi composti da Stango e arrangiati da Galante: "Perché mArte? In un pianeta dove ci parliamo attraverso i  display e ci connettiamo solo con i satelliti è diventato complicato restare ancorati alla dimensione umana. Abbiamo cuori digitali che attiviamo solo con un dito e di terrestre ci resta ben poco. Con i suoi vari atterraggi, mArte, descrive la condizione di disagio di ognuno di noi, nel momento in cui tentiamo di tornare con i piedi sulle cose vere, materiali. Quando ci rendiamo conto che è diventato così difficile stupirsi per la bellezza di un fiore", racconta il frontman della band, il cui progetto è nato soltanto 6 mesi fa, ma ha già prodotto frutti di qualità. Good luck. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento