Festival 'Con gli occhi aperti': a Manfredonia lo spettacolo 'Kanu'

Ad arricchire la 16^ edizione del Focus “Con gli Occhi Aperti” sarà lo spettacolo internazionale “KANU” della compagnia “Piccoli idilli”, vincitore di IN-BOX VERDE 2019, in programma venerdì 24 luglio alle 20.00 a Manfredonia nella nuova Piazza di Comunità (ossia il cortile dell’I.C. “Perotto-Orsini”). “KANU” (che il lingua bambarà significa “amore”) è uno spettacolo di narrazione con musica dal vivo tratto da un racconto africano capace di affascinare tanto i bambini quanto i loro accompagnatori. Il ricordo dei cantastorie d’Africa, custodi delle tradizioni orali e depositari della memoria di intere civiltà, diventa uno spettacolo originale, brillante, con tratti di fine umorismo e paradossale comicità. “Kanu” è la trasposizione teatrale di un racconto, di un immaginario simbolico e di una sensibilità poetica legata a una cultura antica e misteriosa, dove il destino dell’uomo si compie in simbiosi con le forze della natura e il potere occulto della parola. Una cultura di cui sappiamo pochissimo, che oggi bussa alle nostre porte con la sua straripante vitalità, la sua voglia di raccontarsi, il suo orgoglio e la sua eleganza. In scena Bintou Ouattara, attrice e danzatrice nota in tutta l’Africa francofona per aver interpretato il ruolo di Penda nella serie “Les Bobodiouf”; in Italia ha partecipato a diversi spettacoli di Virglio Sieni e ha recitato in diverse produzioni cinematografiche e televisive. Ad accompagnare il racconto saranno le musiche dal vivo a cura dei griot del Burkina Faso Ousmane Coulibaly (kora, gangan, voce) e Mamadeni Coulibaly (bara, calebasse, voce). In collaborazione con Kadi Coulibaly, diretti da Filippo Ughi. «Nel momento in cui l’uomo nero fa paura come mai era accaduto nel nostro paese negli ultimi decenni, Filippo Ughi trasforma il teatro in una grande festa. (...) Bintou Ouattara è portatrice di una grammatica del racconto fatta di un rigore leggero e sconosciuto. Il suo corpo si muove con precisione accogliendo la parola e la ritmica con cui questa viene scandita. Attraverso un pulizia del gesto sempre evocativa restituisce una parabola lontana nel tempo e nello spazio che è anch’essa viaggio nell’amore e nel dolore, senza sconti», scrive Andrea Pocosgnich su Teatro e Critica a proposito di “Kanu”. Durata 45’. Ingresso con posti limitati, biglietto unico €5,00 (necessaria la prenotazione). Età: a partire da 4 anni. KANU è inserito nella programmazione del Focus “Con gli Occhi aperti” grazie al sostegno del Teatro Pubblico Pugliese, di cui il Comune di Manfredonia è socio. Dopo questo spettacolo che arriva dall’Africa, il festival “con gli Occhi Aperti” - ospitato all’interno del progetto “SopraSotto. Teatri di periferia”, sostenuto attraverso l’avviso pubblico “Periferie al centro”, intervento di inclusione culturale e sociale della Regione Puglia - Assessorato all’Industria Turistica e Culturale e Assessorato al Bilancio e programmazione unitaria, Politiche Giovanili, Sport per tutti e coordinato da Teatro Pubblico Pugliese - continua con altri tre importanti appuntamenti. Il 28 luglio alle 20.30 la maratona dei racconti “NatInCasa”; il 29 e 30 luglio alle 21.00 lo spettacolo #inCoro, una produzione di comunità nata da un’idea di Cosimo Severo e Stefania Marrone posando il cuore sulle parole de La canzone degli F.P. e degli I.M. di Elsa Morante; il 31 luglio alle 21.00 lezione/concerto con la Piccola orchestra degli F.P., un evento gratuito aperto al pubblico su prenotazione per scoprire insieme come 29 giovanissimi musicisti si sono avvicinati a Mozart e che cosa li ha spinti ad andare a cercare proprio lui. Tutte le attività si svolgeranno nel pieno rispetto delle regole per la sicurezza in materia di contenimento del Covid 19. Per informazioni e prenotazioni: tel. 0884.532829 - cell. 335.244843.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

Potrebbe interessarti
Torna su
FoggiaToday è in caricamento