menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La maglietta dell'orgoglio foggiano

La maglietta dell'orgoglio foggiano

L’orgoglio foggiano in una maglietta con i più famosi detti dialettali

La maglietta sarà presentata il 15 dicembre a l'Altrocinema Cicolella in occasione della giornata dell'orgoglio foggiano

Il 15 dicembre, in concomitanza con la manifestazione promossa dal Consorzio Start Capitanata, torna la giornata dell’orgoglio foggiano organizzata dall’associazione Foggia propositiva. Da una parte la valorizzazione dei prodotti locali, dall’altra l’invito al consumo di tutto ciò che è made in Capitanata: prodotti alimentari, artigianato, turismo, cultura, spettacolo.

I duemila iscritti al gruppo di Facebook “Foggia Propositiva” quotidianamente offrono soluzioni, consigli e considerazioni circa l’opportunità di dover cambiare mentalità tra i cittadini di una comunità che sta assorbendo sempre più gli effetti degli eventi negativi.

Per cambiare marcia è necessario lavorare insieme mettendo avanti ad ogni problema la possibile soluzione. Ma in molte occasioni i problemi li creiamo da soli, dal nulla e spesso sono proprio inesistenti. Dobbiamo essere più fiduciosi, più propositivi. Ragioniamo insieme su come risolverli i problemi e non come ingigantirli. Primo passo da fare è proprio quello di trasformare alcune negatività in positività. Come? Siamo conosciuti in giro per l’Italia con il detto fuggi da Foggia…ed allora abbiamo pensato quest’anno di proporre una particolare maglietta con tutti i detti in dialetto, un modo simpatico per riscoprire le nostre tradizioni ed imparare a volerci bene per quello che siamo”, ha evidenziato Enza Sacco portavoce di Foggia propositiva.

Il 15 dicembre, alle 10, presso l’Altrocinema Cicolella, verrà presentata la maglietta con la stampa di numerosissimi e simpatici detti come “U cane muzzekèje sèmb’o strazzate”, oppure”Attàkke u ciùccie a n’do vòle u padrone” un modo simpatico per dire: orgogliosi di essere foggiani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento