Spiagge libere dai mozziconi di sigarette, posacenere tascabili nei lidi di Manfredonia

Sabato 3 e domenica 4 agosto al via la campagna di sensibilizzazione "Ma il mare non vale una cicca?". Anche quest'anno aderisce il Centro Cultura del Mare Associazione di Promozione Sociale di Manfredonia

Posacenere tascabile

Anche quest’anno saranno 100 mila i posacenere - tascabili, lavabili e riutilizzabili - distribuiti in occasione della quinta edizione della campagna “Ma il mare non vale una cicca?”, promossa da Marevivo, in collaborazione con JT InternationalSA (JTI) e realizzata con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, del Corpo delle Capitanerie di Porto e il supporto del SIB – Sindacato Italiano Balneari.

Il Centro Cultura del Mare Associazione di Promozione Sociale di Manfredonia, sempre in prima linea in tema di salvaguardia e protezione dell’ecosistema e della biodiversità marina ha confermato anche quest’anno l’adesione alla lodevole iniziativa dell’Associazione Ambientalista di Marevivo “Ma il mare non vale una cicca?”

L’amministrazione comunale di Manfredonia e l’Associazione Nazionale Carabinieri condividono con il Centro Cultura del Mare A.P.S. questa campagna di salvaguardia ambientale contro l’abbandono dei mozziconi di sigarette sulle spiagge e in mare. Posare la cicca nel posacenere piuttosto che abbandonarla sulla sabbia è un gesto semplice per risparmiare ai nostri mari anni di inquinamento: basti pensare che vanno da uno a cinque quelli necessari a smaltire un singolo mozzicone di sigaretta.

Nelle giornate del 3 e 4 agosto 2013 i volontari del Centro Cultura del Mare A.P.S. e dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Manfredonia, distribuiranno ai bagnanti frequentanti alcuni lidi sipontini dei posacenere tascabili, lavabili e riutilizzabili.

LE ALTRE SPIAGGE CHE ADERISCONO

Per l’amministrazione comunale sarà presente l’assessore all’Ambiente, Michele Gallifuoco, che ha assicurato piena collaborazione. E’ di qualche anno fa un’indagine promossa da “Focus” sull’impatto ambientale delle cicche di sigarette. Ogni metro quadro di spiaggia contiene in media due mozziconi di sigarette, poi tappi di plastica e stecchi di gelato.

Utilizzare il posacenere portatile per la raccolta di mozziconi vuol dire anche ridurre i fattori di rischio per la sopravvivenza di cetacei, tartarughe, uccelli marini e pesci che popolano i nostri mari, già messi in pericolo dalle migliaia di rifiuti di vario genere abbandonati ogni anno. Tempi di degrado in mare di alcuni rifiuti solidi: mozziconi di sigaretta: da 1 a 5 anni; lattine di alluminio: 500 anni; bottiglie di plastica: 1000 anni.

LIDI E SITI COINVOLTI:

Sabato 3 Agosto 2013 - Manfredonia

ore 9,00 : Spiaggia Libera – Castello.

ore 10,30 : Lido TRICARICO dal 1920 - viale Miramare.

ore 11,30 : Marina Boat Service GUGLIELMI

Spiaggia Cala Diomede.

Domenica 4 agosto 2013 Località Siponto - Manfredonia

ore 10,00: Lido TAUMANTE - Viale dei Pini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per lasciare un rifiuto ci metti un secondo. La spiaggia se lo ricorderà per anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Coronavirus: 75 casi in provincia di Foggia, in Puglia sono 301 e tre morti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento