rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Eventi Lucera

È di nuovo "Primavera al Garibaldi": dopo due anni riparte la stagione teatrale a Lucera

Riapre i battenti il teatro comunale. Si parte il 14 aprile con 'Tavola tavola, chiodo chiodo' di Lino Musella. Attesa per 'Tutta casa, letto e chiesa', lo spettacolo scritto da Dario Fo e Franca Rame, interpretato da Valentina Lodovini

È stata presentata questa mattina in conferenza stampa nella Sala Giunta del Comune di Lucera il programma di PrimaVera Garibaldi 2022 con la direzione artistica di Fabrizio Gifuni e Natalia Di Iorio per la stagione di prosa del Comune di Lucera in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese. Queste le dichiarazioni:

Giuseppe Pitta, sindaco del Comune di Lucera: “Sono felice di poter dare seguito a questo progetto, nonostante la pandemia ci abbia ostacolato e fermato. La presenza di Gifuni è da sempre per il nostro territorio sinonimo di qualità. Questa stagione riuscirà a riempire il cuore dei lucerini, grazie anche all’apporto importante del Teatro Pubblico Pugliese”.

Giuseppe D’Urso, presidente del Teatro Pubblico Pugliese: “Dopo due anni di chiusura ritorna la stagione Teatrale al Garibaldi, anche per dare un sostegno concreto ai lavoratori di questo settore, e affrontiamo questa sfida con grande determinazione. Lucera sta vivendo un momento di difficoltà, ma nonostante questo c'è la volontà di tutti a continuare programmando rassegne ed iniziative di qualità. Grazie a Gifuni che dà valore e continuo sostegno all'azione culturale della città”.

Fabrizio Gifuni, direttore artistico del programma di PrimaVera Garibaldi: “Per me compiere questo lavoro sul territorio significa gettare il cuore oltre l'ostacolo, ma anche quest'anno, nonostante le criticità, abbiamo deciso di non interrompere questo filo: il lavoro di Primavera al Garibaldi. In questo momento c'è bisogno che i corpi tornino a stare insieme e il Teatro è il luogo in cui ciò può accadere”.

Prezzi e abbonamenti

"Dopo la chiusura degli ultimi due anni dovuta all’emergenza pandemica, torna a riaprire i battenti il Teatro Garibaldi di Lucera. Ed è una grande emozione. Lo facciamo pieni di speranza e di rinnovate energie, nonostante altre emergenze mondiali, ancora più angosciose, stiano segnando l’ultimo mese costringendoci di nuovo con il fiato sospeso. Ciò nonostante, e ancora più convintamente pensiamo che il teatro continui ad essere uno dei luoghi migliori dove poter ritrovare insieme un respiro libero e fraterno. In secondo luogo, crediamo che non vada interrotto quel luminoso percorso faticosamente intrapreso con il pubblico di Lucera negli ultimi cinque anni. Dalla prima e ormai storica rassegna del 2017 di PrimaVera al Garibaldi – che segnò l’arrivo di Maria Paiato, Alessio Boni e Marcello Prayer, Luigi Lo Cascio e Marco Baliani – alle due vere e proprie stagioni del 2018 e del 2019, con quindici spettacoli all’attivo e una quarantina di artisti ospiti, dalla Compagnia De Filippo a Piera Degli Esposti, da Umberto Orsini a Davide Enia, da Vinicio Marchioni a Sonia Bergamasco e tanti altri. Negli ultimi due anni siamo riusciti a recuperare parte della programmazione già prevista, nella splendida cornice dell’Anfiteatro augusteo, all’interno della rassegna Estate Muse e Stelle, con il lungimirante ausilio della Regione Puglia, del Teatro Pubblico Pugliese e del Comune di Lucera e grazie alla partecipazione di Luca Zingaretti, Flavio Albanese, Massimo Popolizio, Isa Danieli, Lino Musella, Sergio Rubini e Maria Paiato. Poi abbiamo atteso fino ai primi mesi di questo nuovo anno e, alla fine, abbiamo deciso caparbiamente di anticipare l’estate, tornando a rialzare il sipario dello storico Garibaldi", commentano Gifuni e Natalia Di Iorio.

Quattro saranno gli appuntamenti fra aprile e maggio di questa PrimaVera che ci accompagneranno verso la stagione estiva. Quattro spettacoli con quattro interpreti di prima grandezza, in tournée nei più importanti teatri italiani: il graditissimo ritorno di  Lino Musella alle prese con uno spettacolo originale dedicato al grande Eduardo De Filippo, l’eleganza di un artista come Sandro Lombardi in uno spettacolo sulla ‘visione’ del maestro Federico Tiezzi; il fascino e il talento di Valentina Lodovini in un’amara e graffiante commedia di Dario Fo e Franca Rame e, infine, la compagnia pugliese di Nunzia Antonino e Carlo Bruni, in una pièce originale dedicata all’ultimo periodo di vita di Elsa Schiaparelli, una delle più influenti figure della moda del ‘900. Tornando a sperare in una nuova primavera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È di nuovo "Primavera al Garibaldi": dopo due anni riparte la stagione teatrale a Lucera

FoggiaToday è in caricamento