Una storia di Resistenza al Fascismo nella Foresta Umbra: Annalisa Molfetta ospite alla Biblioteca

Una storia interamente ambientata alle Isole Tremiti e nella Foresta Umbra, per gettare luce su un tassello poco conosciuto della persecuzione fascista, scritta da una giovane autrice lucerina, pubblicata dalla casa editrice Stilo di Bari: è Lo scrigno delle cicale di Annalisa Molfetta, che sarà presentato sabato 16 dicembre 2017, alle ore 11.00, nell’Auditorium della Biblioteca “La Magna Capitana” di Foggia.

Il libro ha vinto il bando Nuove Opere – settore Libro e Lettura – promosso nel 2016 dalla Siae, la Società Italiana Autori ed Editori, in collaborazione con il Mibact, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Il concorso è inserito nell’ambito del progetto Sillumina, per sostenere opere inedite di giovani autori mediante contributi finanziari, in diversi campi: arti visive, performative e multimediali, Cinema, Danza, Libro e Lettura, Musica, Teatro.

L’incontro con l’autrice, dunque, sarà anche occasione per illustrare le possibilità offerte da questo bando a sostegno degli aspiranti scrittori.

Il libro, movimentato da slittamenti temporali che accompagnano il lettore dal 1963 al 2005, con il fulcro della storia incentrato tra il 1939 e il 1943, offre una inedita storia di Resistenza contro il regime fascista, in provincia di Foggia.

Ancora oggi non tutti sanno che le Isole Tremiti sono state un luogo di confino per gli esiliati politici, ma anche l’angolo in cui vennero tenuti nascosti dei detenuti di cui il Regime non voleva si parlasse: gli omosessuali. Lo ignoravano anche Daniele e Italia, i due giovani protagonisti che si trovano a condividere un destino comune, tra la necessità di nascondere dei segreti e l’opportunità offerta da nuovi incontri, da vecchie conoscenze che si rivelano complici e, infine, da una grande casa isolata immersa nella Foresta Umbra.

Sostenuto da una scrittura personalissima, ricca di descrizioni paesaggistiche ed emotive, il libro racconta uno spaccato della seconda guerra mondiale in Capitanata, rendendo in modo vivo le atmosfere della vita quotidiana, dei profumi e dei sapori di questa terra, quasi a voler sottolineare la vita che prova a resistere all’oltraggio delle persecuzioni.

Laureata in Lettere presso l’Università di Bari, l’autrice nei suoi studi si è occupata principalmente del Mezzogiorno e in particolare delle tematiche risorgimentali negli scritti di De Roberto e Tomasi di Lampedusa.

Ingresso libero.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Relax, giochi e buon cibo. Arrivano i Trawell-Weekend: due mesi di visite guidate esperienziali in Capitanata

    • dal 17 ottobre al 28 novembre 2020
    • Lucera - Cagnano Varano - Foggia - San Severo - Bovino - Candela - Stornara -
  • Il gran trekking dei siti Unesco: un weekend tra storia e natura alla scoperta della Foresta Umbra e di Monte Sant'Angelo

    • dal 31 ottobre al 1 novembre 2020
  • A San Severi è tempo di 'AperiTrawellit'

    • 7 novembre 2020
    • Cattedrale di Santa Maria Assunta
  • Degustando Bovino: tutti a Palazzo San Procopio per apprezzare le eccellenze della Capitanata

    • 8 novembre 2020
    • Villa Comunale di Bovino
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    FoggiaToday è in caricamento