Le case speciali dei ragazzi e delle ragazze: astronomia e fumetto on-line contro la povertà educativa

A Foggia il progetto regionale è promosso dagli Amici del Parco. Il laboratorio, curato dal fumettista Giuseppe Guida in collaborazione con le insegnanti di educazione artistica e di italiano, Antonella Festa e Antonella Notariello, è stato rivolto ad alunni e alunne di scuola media

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Il Covid19 non ha fermato “Le case speciali dei ragazzi e delle ragazze”, un progetto selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. A Foggia la quarantena ha consentito di offrire un nuovo impulso creativo alla riorganizzazione delle attività, in modalità rigorosamente smart. Così sono nati i video-laboratori di astronomia e fumetto. Il primo del tutto nuovo, il secondo come prosecuzione del precedente modulo avviato lo scorso anno. Ed entrambi avviati in collaborazione con un istituto scolastico e una mini-rete di associazioni del territorio. Il laboratorio di fumetto punta alla creazione di una storia a partire da uno dei personaggi storici più affascinanti, Ulisse, reinterpretato nella contemporaneità. L’obiettivo è quello di esplorare, grazie alla fantasia dei più piccoli, in che modo un eroe mitologico affronterebbe e sconfiggerebbe il coronavirus. Il laboratorio, curato dal fumettista Giuseppe Guida in collaborazione con le insegnanti di educazione artistica e di italiano, Antonella Festa e Antonella Notariello, è stato rivolto ad alunni e alunne di scuola media: partendo dalle tecniche di disegno di volti e corpi dei personaggi, passando per le caratterizzazioni, fino alla scrittura di un soggetto e alla rappresentazione di una vera e propria storia a fumetti. Il laboratorio di astronomia “Oltre l'atmosfera terrestre”, guidato dagli esperti Nunzio Micale, Emiliano Maramonte e Lucia Ciuffreda, coadiuvati dalla professoressa di scienze Loriana Bonghi, sta conducendo i ragazzi e le ragazze in un viaggio attraverso le meraviglie dell'universo, tra l'esplorazione del sistema solare, le costellazioni e la mitologia. I laboratori sono promossi e realizzati dall’associazione Amici del Parco, in collaborazione con Parcocittà, Scuola di Fumetto Inkiostro e Gruppo astrofili dauni e sono rivolti agli studenti dell'istituto scolastico comprensivo “Catalano-Moscati”, nell’ambito del progetto “Le case speciali dei ragazzi e delle ragazze”, nato con l’obiettivo di rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte degli adolescenti. Tra gli obiettivi del progetto, in attuazione sulle sei province pugliesi, e che a Foggia ha trovato casa a Parcocittà, vi è quello di realizzare attività socio-culturali, creative, ludico-educative ed artistiche, in ambito sia scolastico che extrascolastico, favorendo la promozione e il consolidamento di una comunità educante a favore dei ragazzi e delle ragazze del territorio. Alle iniziative di natura artistica e musicale svolte lo scorso anno nel capoluogo dauno, quest’anno si sono dunque aggiunti i video-laboratori realizzati in modalità a distanza - e coordinati dalla professoressa Francesca Raimondi - di fumetto e di astronomia con il programma di 7 incontri da due ore ciascuno, a cadenza settimanale, e con una suddivisione tra teoria, pratica e lezioni creative. Gli appuntamenti, cominciati il 13 maggio, si concluderanno a fine giugno. Le attività sono state inserite dalla dirigente scolastica dell'istituto comprensivo foggiano “Catalano-Moscati”, Antonella lo Surdo, all'interno della "Nuova Scuola Orientativa", uno strumento in dotazione degli alunni per la scelta sul percorso di studi futuro. Alla fine del percorso sono inoltre previste all’interno della suggestiva cornice dell’anfiteatro all'aperto di Parcocittà iniziative ed eventi specifici sui lavori prodotti. Il coordinatore de “Le case speciali dei ragazzi e delle ragazze”, Andrea Mori della Cooperativa Progetto Città capofila dell’iniziativa, sottolinea che “Le attività creative e artistiche a distanza, rivolte al mondo degli adolescenti, promosse dall'associazione Amici del Parco a Foggia nella Casa Speciale di Parcocittà, dimostrano la capacità che in tutta la Puglia il progetto ha saputo mettere in campo, grazie alla collaborazione delle scuole partner, per dare continuità, nonostante l'emergenza Covid19, alle azioni previste per il contrasto alla povertà educativa. Una continuità che sarà garantita - questa volta in presenza fisica e nel rispetto delle indicazioni sanitarie - da Foggia a Lecce, anche nel periodo estivo, con la realizzazione presso ognuna delle "Case Speciali" di Campus estivi e Atelier tematici in cui saranno protagonisti i ragazzi e le ragazze che maggiormente vivono la mancanza di opportunità di incontro con esperienze qualitative di narrazione, teatro, arte, musica" .

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento