rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Eventi Ascoli Satriano

"Grifoni d'oro", Boldrini ringrazia e passa: "Troppo preziosi, non posso accettare"

La presidente della Camera costretta a declinare il premio in virtù del Codice di condotta dei deputati che vieta loro di accettare premi e regali del valore superiore a 250 euro

Le regole prima di tutto. E per questo motivo, la presidente della Camera Laura Boldrini si è vista costretta a declinare il premio “Grifoni d’oro” che l’amministrazione comunale di Ascoli Satriano le aveva assegnato in quanto “Ambasciatrice dei diritti dei più deboli”.

“I Grifoni sono bellissimi, ma hanno anche un valore economico. E io devo dare il buon esempio”, ha spiegato la presidente della Camera. Una decisione figlia del Codice di condotta dei deputati, entrato in vigore poche settimane fa e fortemente voluto e sostenuto dalla Boldrini. Secondo il nuovo Codice deontologico, infatti, i deputati non possono accettare regali o premi del valore commerciale superiore a 250 euro. E il premio dell’Amministrazione comunale, che riproduce in oro i grifoni di Ascoli Satriano, supera certamente quel valore. Motivo per il quale la presidente della Camera ringrazia e declina il riconoscimento.

“L’unico modo che ho per poter accettare questo graditissimo premio – ha spiegato Boldrini -  è che non lo si consegni a me, ma alla Camera dei deputati”. La visita della Boldrini ad Ascoli Satriano è coincisa con la restituzione alla cittadinanza dei mosaici della villa romana tardoantica nell'area archeologica di Faragola, risalente al quarto/quinto secolo Dopo Cristo. Gli interventi di restauro sono stati eseguiti dall'Istituto Superiore per la Conservazione ed il restauro ed hanno interessato gli ambienti di quella che era una vera e propria palestra della residenza termale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Grifoni d'oro", Boldrini ringrazia e passa: "Troppo preziosi, non posso accettare"

FoggiaToday è in caricamento