Il laboratorio teatrale e di cinema al traguardo del 30° anno: tutte le novità dell'Officina teatrale per l’anno 2019-2020

Come da tradizione, sono previsti due gruppi di lavoro, il Livello Base e il Livello Avanzato, con l’insegnamento di Tecnica dell’Attore, Dizione e Fonetica, Gesto Teatrale, Improvvisazione, Storia dello Spettacolo, Drammaturgia Pratica, mentre la sezione di lavoro dedicata alla recitazione cinematografica e televisiva si arricchisce quest'anno dello studio della fotografia di spettacolo, della musica di scena e per film e del documentario

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Riprendono le attività del laboratorio tenuto dall’Officina teatrale-Teatro dell'accorgersi di Foggia, rinnovato appuntamento con la scuola di recitazione tra le più longeve e qualificate del sud Italia, giunta al trentesimo anno di corso.

Con l’attore e regista Pino Casolaro (spettacoli per il Festival of Creative Poets di Amman in Giordania, per il Festival del Mondo Antico di Rimini, per il Teatro Nazionale di Serbia, per il Festival Mediterraneo, attore per il cinema e per la RAI, Mediaset e Sky), condurranno i corsi e seminari il regista cinematografico Ferruccio Castronuovo (film con Fellini, Taviani, Scola, Moravia, Pasolini, regista Mediaset e Rai), il regista e sceneggiatore Massimo Martella (sceneggiatore RAI e Mediaset, regista premio Kodak alla Mostra di Venezia), il documentarista e fotografo per il sociale Antonio Fortarezza, l’handpan player e compositore Maurizio Rana, l'attrice e regista Simona Ianigro (premio Italia Music Festival All Around Art), il fotografo e videomaker Ivano Bottaccio, il regista Massimo Montagano docente di espressività vocale.

Come da tradizione, sono previsti due gruppi di lavoro, il Livello Base e il Livello Avanzato, con l’insegnamento di Tecnica dell’Attore, Dizione e Fonetica, Gesto Teatrale, Improvvisazione, Storia dello Spettacolo, Drammaturgia Pratica, mentre la sezione di lavoro dedicata alla recitazione cinematografica e televisiva si arricchisce quest'anno dello studio della fotografia di spettacolo, della musica di scena e per film e del documentario. Novità assoluta per i 30 anni di attività, il seminario sulla voce al microfono e radiofonica, con l’utilizzo di uno studio di registrazione.
Una serie di stage affiancheranno poi gli insegnamenti tradizionali, incluso un Training dell’Attore con stage di Yoga, Scherma e Tiro con l’arco.
Il laboratorio avrà inizio il 31 ottobre nell' Officina teatrale di Via Campanile a Foggia per terminare nel giugno 2020, dopo sessanta incontri, con uno spettacolo conclusivo al teatro comunale Umberto Giordano di Foggia. Altri appuntamenti con il pubblico sono previsti durante tutto l’arco del corso, permettendo agli allievi di sperimentarsi in scena e sul set.
Negli ultimi anni, gli allievi del Laboratorio sono stati interpreti, tra gli altri, del docufilm "La nuvola e Issìone" selezionato alla proiezione all'Università di Cambridge; del cortometraggio ‘Italiani’ prodotto per SKY Italia; degli spettacoli “Noi (non) siamo tutti uguali”, "Stonature, della democrazia, "Muri", "Karl V, ricercando Tingeltangel", "Time after time, il tempo a/del teatro", "Tre sedie per Slawomir Mrozek", "Altrove o qui" da R. Pinget per la rassegna "Tracce"; degli spettacoli "Kandinsky di là dal muro", "Giostra stellata di destini" di Busenello, "Da Fedra a Fedra" per la rassegna "Note sul mito"; dell’opera lirica ‘Mese Mariano’ di U. Giordano con la Fondazione Musicalia e ‘Cavalleria Rusticana’ di P. Mascagni con il Coro Dauno e l’Orchestra Sinfonica del Mediterraneo.
Al termine del Laboratorio verrà rilasciato un attestato, utilizzabile anche per il credito scolastico.
Tutto il laboratorio è improntato ad un metodo che non si riconosce nell’avanguardia o nel teatro di tradizione, ma nella libertà dei percorsi artistici, ricercando una sperimentazione che sappia anche indagare il teatro di tradizione. Fucina di tanti giovani talenti che hanno poi operato professionalmente nel campo dello spettacolo e delle arti, il laboratorio è rivolto anche a chi vuole più semplicemente conoscere dal di dentro il mondo del teatro e dello spettacolo o vuole migliorare le proprie capacità comunicative.
Tra gli ultimi allievi distintisi - sono circa cento quelli che svolgono professione artistica - ricordiamo Simona Ianigro, premio Italia Music Festival All Around Art 2015; Gabriele Scrima, direttore organizzativo del Teatro Duse di Bologna; Nicola Fierro, aiuto regista di Roberto Benigni; Stefania Benincaso, attrice con Nando Gazzolo e Fabio Frizzi; Luca Cicolella, attore per il Teatro Stabile di Genova; Stefania Spinapolice, attrice con il teatro Metastasio di Parma e in Francia; Gilda Ciccone, coordinatrice del Rome Indipendent Film Festival.
Tra gli allievi della prima ora anche la scrittrice Pulsatilla, il cantautore Gianni Pellegrini, il conduttore televisivo Gianni Muciaccia, la scenografa Erminia Palmieri, la musicista e performer Her. Numerose, inoltre, le compagnie e scuole di teatro presenti in Capitanata e nel sud Italia composte da attori, sceneggiatori e registi formati all’Officina teatrale - Teatro dell'accorgersi.
Per informazioni si può telefonare al 338 3867660 o ci si può recare presso il Teatrolaboratorio in Via Campanile, 5 nel centro storico di Foggia, dalle ore 18,30 alle ore 21,00 il martedì, giovedì e sabato.
Altre info: www.officinateatrale.it; www.facebook.com/officinateatrale1

Torna su
FoggiaToday è in caricamento