Lunedì, 15 Luglio 2024
Eventi

‘Il filo d’argento della memoria è una verde carezza’: in scena i nonni del Laboratorio di anzianìa creativa

A Foggia la 'prima' dello spettacolo nell'Auditorium della Cgil. La memoria dei nonni diventa narrazione e canzoni

Gli anziani che condividono i propri ricordi stanno meglio. Narrare le proprie memorie rappresenta un potente mezzo di coesione per la comunità, che riflettendosi nel passato rafforza la propria identità.

È questa l'idea che sta alla base del progetto ‘Memoria coesione futuro’ promosso da Auser Territoriale Foggia in partnership con Spi Cgil Foggia e il Circolo Auser di Vico del Gargano, sostenuto dall’Assessorato al Welfare della Regione Puglia con i fondi di ‘Puglia Capitale Sociale 3.0’.

Tra le più originali linee di azione previste dal progetto c’è il ‘Laboratorio di anzianìa creativa’ diretto da Bruno Caravella, cantastorie, poeta, animatore culturale e musicale. La memoria delle donne e degli uomini anziani che hanno partecipato al laboratorio, durato 4 mesi, è diventata narrazione, storie e canzoni.

Sotto la sapiente guida di Caravella, a presentarli al pubblico saranno proprio loro, nella ‘prima’ dello spettacolo Il filo d’argento della memoria è una verde carezza’, che si terrà a Foggia, martedì 18 giugno, nell’Auditorium della Cgil (via della Repubblica) con inizio alle 18 (ingresso libero).

“Abbiamo cercato di dare spessore narrativo a quel filo, invisibile ma vivo, inafferrabile ma tangibile, che tiene gli esseri umani uniti e legati – spiega Caravella -. È il filo d’argento della memoria, il baule che contiene la storia e le storie personali di tutti gli uomini, la grande avventura umana, le vicissitudini quotidiane di persone semplici, dell’uomo della strada. La memoria di chi, ogni giorno, è protagonista della normale esistenza ma anche di avvenimenti della Storia con la S maiuscola, che vanno affrontati con il coraggio e la volontà, immergendosi nel grande processo evolutivo della vita”.

‘Il filo d’argento della memoria è una verde carezza’ costituirà uno degli eventi speciali del ‘Festival della cultura popolare’ che si svolgerà a Vico del Gargano nel prossimo mese di settembre, a conclusione delle attività progettuali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

‘Il filo d’argento della memoria è una verde carezza’: in scena i nonni del Laboratorio di anzianìa creativa
FoggiaToday è in caricamento