Dal pericolo trivelle al tetto del mondo, le Isole Tremiti alla BIT di Milano

Le isole Tremiti alla Fiera Bit, la Borsa Internazionale del Turismo a Milano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Si è conclusa sabato 13 febbraio la Borsa internazionale del Turismo di Milano, la "fiera Bit", che ha visto in evidenza tra le regioni del "Bel Paese",
la Puglia e il suo piccolo arcipelago: le isole Tremiti. La Bit ha fatto registrare la crescita dell'Italia turistica più di ogni altro Paese europeo,
in un'edizione dove i viaggi e le vacanze si confermano tra i settori principali dell'economia mondiale.

Le isole Tremiti, presenti in fiera, hanno rischiato di vedere le trivelle per la ricerca petrolifera a poche miglia dalle proprie acque, a causa di una concessione del governo Renzi, che ha fatto insorgere la popolazione del mar Adriatico e non solo. La società Petroceltic che aveva fatto richiesta per ispezionare i fondali con la tecnica dell'airgun, molto impattante per l'ambiente marino, nei giorni scorsi ha però comunicato la rinuncia al progetto. La lungagine della burocrazia italiana, il crollo del prezzo del greggio e forse per questioni a noi sconosciute, hanno fatto si che le Isole Tremiti siano salve dal pericolo e si preparino al meglio per la nuova stagione estiva con una brochure cartacea distribuita alla Bit e un nuovo portale turistico infotremiti.eu per la promozione on-line.

L'arcipelago Pugliese continuerà quindi ad essere quel paradiso naturale che fin'ora lo ha distinto grazie ai suoi fondali marini e alle acque cristalline di cui tanto era innamorato anche il Maestro Lucio Dalla che a suo tempo aveva promosso e partecipato alla precedente manifestazione contro le trivelle nel 2011. Le isole Tremiti sono quindi salve e il Popolo Italiano al referendum del 17 aprile potrà dire NO ALLE TRIVELLAZIONI, per salvaguardare le attrazioni turistiche da dove ci si augura che riparta l'Italia e non dalle ricerche di idrocarburi nei nostri mari che sono fonte di vita per tutte le persone che ci lavorano e ne fruiscono come vacanzieri.

su facebook: I Love Isole Tremiti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento