Martedì, 23 Luglio 2024
Eventi

Iniziate le riprese di “Civico 120”: il film documentario di Lorenzo Sepalone sulla tragedia di Viale Giotto

Il regista, candidato al Globo d’Oro, ritorna sul set con una pellicola "per non dimenticare"

Sono iniziate le riprese di “Civico 120”, il film documentario scritto e diretto da Lorenzo Sepalone, che racconta la tragedia di Viale Giotto, avvenuta a Foggia la notte dell’11 Novembre 1999, in cui persero la vita 67 persone.

"Dopo tanti anni di lavoro, siamo finalmente sul set di “Civico 120”. La pellicola racconta, con delicatezza e rispetto, la tragedia di Viale Giotto partendo dai ricordi di chi ha vissuto nello stabile crollato e mettendo in luce gli aspetti umani e solidali legati alla triste vicenda. “Civico 120” è un film per non dimenticare, per fare chiarezza, per raccontare anche la straordinaria forza di chi è riuscito a riprendersi la vita risorgendo dalle macerie", ha affermato Lorenzo Sepalone. Il noto regista e sceneggiatore foggiano, che pochi giorni fa è entrato nella terna finalista al prestigiosissimo Premio Globo d’Oro con il cortometraggio “Nel cognome che ho scelto”, sta lavorando da diversi anni al film sulla tragica vicenda di Viale Giotto.

"Da cittadino foggiano e da regista cinematografico, ho sentito l’esigenza di realizzare “Civico 120” perché penso sia fondamentale salvaguardare la nostra memoria storica e perché credo sia doveroso non far cadere nell’oblio le tante dimostrazioni di solidarietà che accompagnarono quel terribile dramma. Prima di cominciare la lavorazione, sono entrato, in punta di piedi, nelle case e nei cuori di molti parenti delle vittime e di alcuni superstiti. Il loro sostegno è stato indispensabile per la produzione del film", ha proseguito Sepalone.

Tramite immagini di repertorio, scene di fiction e testimonianze, il cortometraggio documentario ricostruisce la più drammatica tragedia edilizia italiana nel dopoguerra, una catastrofe che ha lasciato una ferita lacerante nel cuore di Foggia. «Ho incontrato la prima volta Lorenzo Sepalone agli inizi del 2018. Avevo già visto ed apprezzato le sue opere e quando mi ha parlato di “Civico 120” non sono riuscita a trattenere le lacrime. Negli ultimi anni si è dedicato, con amore e impegno, senza invadenza e con profondo rispetto, alla nostra storia. Penso che il suo documentario sarà il giusto mezzo per sensibilizzare e per spiegare alle generazioni future cosa avvenne a Foggia la notte dell'11 Novembre 1999. Questa opera sarà un ultimo grande regalo per il ricordo dei nostri cari», ha dichiarato Valeria Capitaneo, che nella tragedia di Viale Giotto perse la sua famiglia. Le riprese del film si stanno svolgendo a Foggia in Piazza Vittime di Viale Giotto, al Piccolo Teatro e al Clab Studios. “Civico 120” è prodotto dall’associazione Movimento ArteLuna con il sostegno della Fondazione dei Monti Uniti e di diverse aziende del territorio.

"Sono grato ai foggiani che stanno supportando il progetto e che avrò modo di ringraziare pubblicamente. Il nostro obiettivo è presentare “Civico 120” in occasione del venticinquesimo anniversario che si terrà a Novembre", ha concluso il regista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Iniziate le riprese di “Civico 120”: il film documentario di Lorenzo Sepalone sulla tragedia di Viale Giotto
FoggiaToday è in caricamento