Alla Casa di Cura San Michele una sala di lettura e una piccola biblioteca intitolate a Marialuisa d'Ippolito

La piccola biblioteca della Casa di Cura è stata intitolata al medico anestesista, recentemente scomparsa. Salatto: “Una persona autorevole, di molta disciplina e scienza, nota anche per le sue battaglie civili, capace di dare aiuto anche con l’esempio"

Sono state inaugurate ieri mattina, presso la Casa di Cura San Michele di Manfredonia (azienda del Gruppo Salatto) la sala di lettura e la piccola biblioteca “Marialuisa d’Ippolito”, che mette a disposizione dei propri ricoverati e dei loro familiari oltre cinquecento volumi.

“Le persone vanno assistite anche con l’anima e col cuore, e miglioreranno sicuramente” ha detto il dottor Potito Salatto, presidente del Gruppo, nel corso della sobria cerimonia inaugurale.

Il fondo librario della biblioteca è stato costituito a partire da una consistente donazione personale del presidente del Gruppo, arricchita dalle donazioni di alcuni dipendenti. La gestione del nuovo servizio della Casa di Cura avverrà con la preziosa collaborazione della sezione manfredoniana dell’AVO (Associazione Volontari Ospedalieri) e in particolare della sua presidente Marilena Tarantino.

La piccola biblioteca della Casa di Cura è stata intitolata a Marialuisa d’Ippolito, medico anestesista per molti anni dirigente del Gruppo Salatto, recentemente scomparsa. “Una persona autorevole, di molta disciplina e scienza, nota anche per le sue battaglie civili, capace di dare aiuto anche con l’esempio”. ha commentato il dottor Salatto. “Un grande medico e una grande amica.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento