Eventi

“L'olio extra vergine d'oliva: qualità, alimentazione e salute”: ecco la guida del Consorzio Peranzana

Alla presenza dell'assessore regionale all'Agricoltura sarà distribuita la guida. “L'olio extra vergine d'oliva: qualità, alimentazione e salute” del Consorzio Peranzana AD

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

È stata presentata, ed è in distribuzione, la guida “L'olio extra vergine d'oliva: qualità, alimentazione e salute”, edita dal Consorzio Peranzana Alta Daunia, con il patrocinio del Comune di Torremaggiore, Aprol Foggia, dell'Ordine Agronomi e Forestali della Provincia di Foggia, della Coldiretti, del Gal Daunia Rurale e dall'ordine dei Medici Chirurghi della Provincia di Foggia. All'interno della guida sono presenti una serie di tematiche attuali tra cui la tipicità e l’origine degli oli extravergini, i metodi per una corretta analisi sensoriale e merceologica e, non ultimo, i benefici di carattere salutistico - dietetico che un suo equilibrato consumo apporta al consumatore.

“La guida – spiega il presidente del Consorzio, Giuseppe Lipartiti - intende favorire la diffusione della cultura alimentare e salutistica dell’olio d’oliva e della dieta mediterranea e rappresenterà anche un ottimo strumento di comunicazione per le aziende locali che potranno far conoscere i benefici della Peranzana anche oltre i confini della Puglia”. All'interno della guida, grazie all’ausilio di valenti medici professionisti del territorio sono stati messi in evidenza i tanti benefici apportati alla salute dall’olio extravergine e dalle olive da tavola i quali, come principali fonte di grassi, giocano un ruolo chiave nella prevenzione di patologie nonché dei fattori di rischio di una dieta squilibrata.

La presentazione è stata anche occasione per il territorio e i suoi operatori di confrontarsi con le istituzioni locali, al fine di tracciare una nuova strada di sviluppo del settore agroalimentare nell'Alto Tavoliere.  “Proprio dalla tavola – ha aggiunto il sindaco Costanzo Di Iorio - e, più precisamente dall'olio extra vergine d'oliva, passa lo sviluppo di un territorio fino ad oggi ancora poco noto, nonostante le produzioni di qualità. L'obiettivo del riconoscimento a DOP che sta perseguendo il Consorzio, riveste un duplice significato di valorizzazione del sistema oliva-olio della varietà Peranzana attraverso un binomio sinergico che porterà ad un auspicabile valore aggiunto utile ad accrescere l’immagine del territorio e la competitività delle sue imprese nei mercati internazionali”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“L'olio extra vergine d'oliva: qualità, alimentazione e salute”: ecco la guida del Consorzio Peranzana

FoggiaToday è in caricamento