Cinque ‘guappi’ dal ritmo tzigano protagonisti alla Cantina del Cacciatore

Arrivano da Parigi. Sono un vero e proprio laboratorio di musiche cosmopolite.

Provengono ognuno da esperienze e gusti musicali diversi. Sono musicalmente degli spacconi, dei veri e propri guappi dal ritmo tzigano, in una parola: Guappecartò. E mercoledì 6 luglio, a partire dalle 21, saranno alla Cantina del Cacciatore a Foggia per esibirsi all’aperto, in piazzetta Mascagni, durante una serata-spettacolo organizzata in collaborazione con Spazio Baol.

Un guappo foggiano, un lucano, un campano, un siciliano e un friulano. Alimentando ad arte l’immagine strafottente, tipica del guappo di ogni ordine e grado, dopo aver messo in valigia una serie di abiti d’époque, i cinque componenti di Guappecartò – Dottor Zingarone, Mister Braga, ‘O Malamente, ‘O Professore e Frank - sono partiti alla conquista della scena parigina.

Nelle loro musica è ben riconoscibile la componente tzigana al pari di quella mediterranea, ma ugualmente giocano un ruolo centrale il valzer ed il tango che si mescolano ad arie che sfiorano la musica classica. I suoni sono quelli della tradizione popolare, il sound, invece, deriva da un armonioso mix di culture e generi che la band ha potuto conoscere ed assorbire per le strade e tra la gente di tutta Europa oltre che nei Buskers di Germania, Francia, Svizzera, Austria, Spagna, Portogallo, Italia, Belgio… 

Questo accorato mélange stilistico ha permesso ai Guappecartò di utilizzare i brani composti in diversi contesti artistici, dalla radio al teatro, dal circo al teatro. Nel 2014 il regista Alessandro Rak ha arricchito, con tre titoli firmati Guappecartò, la colonna sonora del suo grandissimo successo “L’arte della felicità”, film d’animazione “Evento Speciale” al 70° Festival dell’Arte Cinematografica di Venezia.

“Rockambolés!” è il loro ultimo disco - il terzo dopo “L’amour c’est pas Grave” (2010) e l’omonimo “Guappecarto’” (2012) - che deve il suo nome all’ennesima sfida accolta dalla band: registrare un disco, affidandosi un po’ al caso, in locali e sale diverse qualora l’occasione si presentasse, coi mezzi trovati in loco oppure forniti da motivati sostenitori del progetto, per consacrare all’eternità i brani prescelti in una veste ogni volta diversa e carica della forza che solo l’estemporaneità è capace di generare.

Durante la serata sarà possibile mangiare, bere e ballare. Non si sa in quale ordine, ma si potrà fare anche tutto contemporaneamente.  Signore e signori non perdetevi la prima serata Guappa!

L’ingresso è libero. Per info e prenotazioni: 348.0399065.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

Potrebbe interessarti
Torna su
FoggiaToday è in caricamento