menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Claudio Chiappucci

Claudio Chiappucci

‘El Diablo’ Chiappucci alla 120 km della ‘Granfondo del Gargano’

La Granfondo si concluderà in piazza Mercato a Manfredonia con la premiazione dei vincitori, in programma alle 14.30 dopo il Pasta Party

Sono attesi ottocento ciclisti, provenienti da tutta Italia, alla 22esima edizione del Granfondo del Gargano, la competizione ciclistica organizzata dal Team Cicli Spano-Sipontino, che si svolgerà domenica primo maggio in memoria di Matteo De Cristofaro e Matteo Tricarico, entrambi appassionati di bicicletta ed amanti del Gargano, scomparsi prematuramente lo scorso anno. Il percorso di circa 120 km, dopo la partenza da Manfredonia (corso Manfredi, ore 9.00), prevede tappe a Mattinata e Vieste ed il rientro nella città di Re Manfredi (Hotel Gargano, ore 12.00) dopo un passaggio nella Foresta Umbra.

L’ospite d’onore sarà Claudio Chiappucci, ciclista professionista degli anni ‘80-‘90, vincitore della Milano-Sanremo, di tre tappe al Tour de France e di una al Giro d'Italia. Imprese che gli hanno conferito l'appellativo di “El Diablo”. Accanto al pluripremiato Chiappucci ci sarà Matteo Rabottini, professionista e vincitore di una tappa del Giro d'Italia 2012.

La Granfondo rientra ormai tra le storiche manifestazioni sportive promosse dal Parco Nazionale del Gargano che, a gara conclusa, rifocillerà gli atleti con prodotti tipici, sancendo un connubio perfetto tra natura, sport ed enogastronomia.  “Il nostro territorio è una palestra a cielo aperto ed il ciclismo permette ad atleti ed accompagnatori di scoprire con mano l’autenticità e la bellezza dei luoghi, dei percorsi e del gusto di cui è custode il Gargano” dichiara il Presidente del Parco Stefano Pecorella. La Granfondo si concluderà in piazza Mercato a Manfredonia con la premiazione dei vincitori, in programma alle 14.30 dopo il Pasta Party.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento