Alla Zingarelli si parla di percorsi di legalità con Giovanni Impastato

Venerdì 25 gennaio 2019, nell’auditorium della scuola media Zingarelli in via San Francesco Fasani alle ore 16,00 docenti ed alunni, insieme con le famiglie, dell’ I.C. Da Feltre-Zingarelli di Foggia, parteciperanno ad un incontro con Giovanni Impastato, fratello di Peppino, giornalista e attivista italiano, noto per le sue denunce contro le attività di Cosa Nostra, a seguito delle quali fu assassinato il 9 maggio 1978.

L’incontro sarà finalizzato all’approfondimento del fenomeno criminale sia attraverso gli elaborati realizzati in classe dagli studenti durante il percorso didattico di preparazione all’evento (letture di poesia accompagnate da composizioni musicali, progettazioni grafico – digitali, scenografie teatrali e monologhi) sia mediante il confronto diretto con Impastato.

“L’evento si inquadra nel piano di azioni e di interventi programmati nell’ambito del progetto scolastico “Legalita”- spiega la dirigente scolastica Mirella Coli – rispetto consapevole e partecipato delle regole sociali, delle norme giuridiche e dei diritti dell’uomo, finalizzato a far conoscere, comprendere e vivere i valori della democrazia e della cittadinanza attiva”.

“Un'iniziativa progettata per sensibilizzare i giovani rispetto ai concetti di legalità, democrazia e diritti umani”, sottolineano i docenti Loredana Carella e Giuseppe Spera referenti del progetto. Alla manifestazione interverranno: la Dott.ssa Maria Aida Episcopo, Dirigente dell’UST di Foggia, l’Ing. Giuseppe Cavaliere, Presidente dell’Associazione ”Il buon Samaritano”, Fondazione antiusura di Foggia, il Consigliere della stessa Dott. Giovanni Valletta, la Dott.ssa Daniela Marcone Vicepresidente nazionale dell’Associazione” LIBERA. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

I più visti

  • 'Omaggio a Fellini': alla Biblioteca la mostra dedicata al grande Maestro

    • dal 19 febbraio al 19 marzo 2021
    • Biblioteca Provinciale La Magna Capitana
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    FoggiaToday è in caricamento