Fumetti: Padre Pio e Giovanni Paolo II diventano Piuccio e Lolek

Consiste in una serie di storie, vere e proprie favole, raccontate con il linguaggio del disegno corredato da un breve testo. L'iniziativa ha avuto un esordio singolare a San Giovanni Rotondo

Piuccio e Lolek

Padre Pio da Pietrelcina e Giovanni Paolo II tornano bambini e diventano "Piuccio e Lolek" per diffondere i buoni valori tra i piccoli di età pre-scolare. E' quanto accade in una nuova iniziativa editoriale dalla società 'Aeduca', condivisa dalla Provincia religiosa di Sant'Angelo e Padre Pio dei Frati Minori Cappuccini e dall'Arcidiocesi di Cracovia, che consiste in una serie di storie, vere e proprie favole, raccontate con il linguaggio del disegno corredato da un breve testo. L'iniziativa ha avuto un esordio singolare a San Giovanni Rotondo.

I primi volumetti della serie 'Piuccio e Lolek' sono stati infatti donati all'arcivescovo di Manfredonia -Vieste - San Giovanni Rotondo, Mons. Michele Castoro, presidente di Casa Sollievo della Sofferenza, alla presenza del direttore generale dell'ospedale, Domenico Crupi, e di un gruppo di piccoli pazienti accompagnati da genitori, medici e infermieri.

La cerimonia si è svolta nella chiesa di San Pio da Pietrelcina al termine della tradizionale celebrazione eucaristica dedicata alla sofferenza nell'ambito della novena per la festa liturgica del santo. Subito dopo i libretti sono stati distribuiti ai bambini ricoverati nei reparti di pediatria e pediatria oncologica di Casa Sollievo della Sofferenza insieme con mascotte in peluche, che riproducono i due protagonisti principali delle storie.

Sempre da San Giovanni Rotondo partirà anche la commercializzazione dei libri e delle mascotte, che si potranno acquistare nelle librerie e nei negozi di articoli religiosi legati al convento dei Frati Cappuccini a partire da domani, giorno della festa liturgica di san Pio da Pietrelcina. Successivamente verranno distribuiti in tutto il territorio nazionale (ANSA).

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento