rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Eventi

Tutti pazzi per VerbaGame: il gioco di carte made in Foggia che stimola l'ingegno e l'intelletto

Fondato 21 anni fa da Giuliano Parenti e dal foggiano Torquato Lo Mele continua a riscuotere un grande successo. In questi giorni è protagonista alla fiera 'Play Modena'

Era il lontano 1998 quando Giuliano Parenti e Torquato Lo Mele inventavano Verba Game, gioco di carte che mette alla prova ingegno e astuzia. Un gioco che ha ottenuto e ottiene ancora grande successo, se si pensa che lo stesso anno si aggiudicò il prestigioso Premio Archimede, come miglior gioco di carte, conseguito al sesto Festival Italiano dei Giochi (1998).

Per chi non lo conoscesse, è un gioco di "parole in movimento" per 2/8 giocatori. Lo scopo è formare ogni volta al centro del tavolo una parola diversa, con più carte possibili. Vince il giocatore che resta senza carte.

In questi giorni i Sara e Alessandro Lo Mele - figli di Torquato - e il grafico Angelo Marzano sono protagonisti al Play Modena, tra le più importanti fiere del settore, per la promozione del gioco, che ancora oggi riscuote un grande successo. E non è un dato scontato nell'era del digitale e dei giochi su consolle. 

VerbaGame Babilonia (questo il nome completo) stimolando l'ingegno e l'intelletto non perde il valore didattico, non a caso in futuro il gioco potrebbe essere proposto come valido strumento di apprendimento nelle scuole primarie. Si può, inoltre, giocare in più lingue (inglese, francese, tedesco, spagnolo e portoghese, oltre che italiano!) il che rappresenta un valido mezzo di integrazione. Come è accaduto proprio a Modena: protagonisti, 4 ragazzi stranieri i quali hanno dato a una appassionante sfida multiculturale e multilingua.

Inoltre, a breve, sarà presentata la terza edizione del campionato provinciale, dopo il successo delle prime due. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutti pazzi per VerbaGame: il gioco di carte made in Foggia che stimola l'ingegno e l'intelletto

FoggiaToday è in caricamento