Rete malattie rare in provincia di Foggia: pronto il protocollo d’intesa per la definizione della piattaforma organizzativa

Firmatari: A.Re.S.S. Puglia, Co.Re.Mar, A.Re.SS. Puglia, ASL Foggia, Azienda Ospedaliero Universitaria OO.RR. di Foggia, I.R.C.C.S. “Casa Sollievo Sofferenza” di S. Giovanni Rotondo, Centro Assistenza Sovraziendale del Policlinico di Bari, Rete A.Ma.Re Puglia

Martedì 12 marzo 2019, alle ore 11.00, presso la Sala Conferenze della ASL Foggia (via M. Protano – Foggia), sarà firmato il Protocollo d’intesa per la “Definizione della Piattaforma organizzativa della Rete Malattie Rare in provincia di Foggia e relativa Carta dei Servizi”.

Oltre al Direttore Generale della ASL Foggia Vito Piazzolla, saranno presenti i massimi esponenti delle Aziende Sanitarie e Associazioni firmatarie: il Direttore Generale di A.Re.S.S. Puglia Giovanni Gorgoni, la Coordinatrice del Co.Re.Mar, A.Re.SS. Puglia Giuseppina Annicchiarico, il Direttore Generale della Azienda Ospedaliero Universitaria OO.RR. di Foggia Vitangelo Dattoli, il Direttore Generale dell’I.R.C.C.S. “Casa Sollievo Sofferenza” di S. Giovanni Rotondo Domenico Francesco Crupi, il Responsabile del Centro Assistenza Sovraziendale del Policlinico di Bari Carlo Sabbà, la Presidente della Rete A.Ma.Re Puglia, Riccarda Scaringella.

Il Protocollo, risultato di otto mesi di collaborazione sinergica e continuativa del Gruppo di lavoro interaziendale, è finalizzato a valorizzare ed ottimizzare l’assistenza sanitaria e socio-sanitaria sul territorio e a formulare progettualità organizzative innovative per il miglioramento della qualità di vita delle persone affette da malattie rare in provincia di Foggia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • "Mamma come l'ho combinato". Tutte le vittime della violenta 'Società Foggiana': "Qui le estorsioni devi pagarle a noi"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

Torna su
FoggiaToday è in caricamento