Il Premio Città di Foggia al Procuratore capo Ludovico Vaccaro

Il premio gli verrà conferito nel corso del Concerto di Capodanno, annuale appuntamento organizzato dall'Associazione Daunia Classica di Foggia, in programma al Teatro Giordano giovedì 2 gennaio

Si terrà il 2 gennaio 2020 al teatro Giordano di Foggia il Concerto di Capodanno, annuale appuntamento organizzato dall’Associazione Daunia Classica di Foggia, con il patrocinio del Comune di Foggia, per celebrare l’inizio del nuovo anno all’insegna dei brani musicali, classici e lirici, più famosi a partire dalla tradizione austro-ungarica fino a quella rinascimentale italiana. Il programma concertistico sarà eseguito dall’Orchestra Filarmonica Pugliese, diretta dal Maestro concertatore Giovanni Minafra ed accompagnato dalle voci liriche del soprano Liacarmen Maiorino e del tenore Nazareno Darzillo.

Nel corso dell’evento si terrà la cerimonia di consegna del Premio Città di Foggia, giunto alla sua quarta edizione, al cittadino che si è distinto nel 2019 per meriti umanitari. È la quarta edizione di un riconoscimento che negli anni precedenti ha visto salire sul palco del Giordano personalità in ambito medico, sociale e culturale.

“Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Daunia Classica ha deliberato all'unanimità l'assegnazione del Premio Città di Foggia al dott. Ludovico Vaccaro, attuale procuratore capo della Procura del Tribunale di Foggia” spiega il Presidente di Daunia Classica Enrico Salerno. La motivazione del conferimento del premio è emersa dall'esame di una situazione del tutto speciale, non solo con riferimento all'umana ed ammirevole predisposizione del dott. Vaccaro, ma anche in ragione dello specifico ed importante impegno di magistrato svolto nel territorio foggiano.

“Il delicato e responsabile impegno lavorativo del Procuratore Capo - continua Enrico Salerno - non si ferma alla sola attività diretta a contrastare le varie forme di illegalità che si determinano nel territorio. Una situazione del tutto particolare in quanto capace di coniugare l'azione compiuta per assicurare alla giustizia soggetti rei per il compimento di fatti illeciti, la generosa disponibilità a spendersi per migliorare la condizione umana dei detenuti, impegnandosi in modo che la riabilitazione possa divenire una opportunità che aiuti gli stessi al reinserimento nella società. Si comprende chiaramente che il dott. Vaccaro affronta coraggiosamente, con il suo infaticabile lavoro, l'impegno a contribuire alla costruzione di una società più sana e collaborativa, rivolgendosi alla comunità foggiana affinché contribuisca con coraggio e generoso impegno a migliorare le condizioni di vita di un territorio che, ancorché ricco di un mirabile potenziale produttivo, non riesce del tutto a posizionarsi ai livelli che gli competono.

Tutto ciò rappresenta il punto debole del ritardo economico del territorio che trascina con sé un grave danno all'intera popolazione ed, in particolare, ai giovani che si vedono privati di opportunità nella terra di appartenenza. Una lacuna che incide significativamente sulla disoccupazione ed alla crescita di una criminalità che la nostra città fa fatica a debellare, malgrado i grandi sforzi compiuti dalle forze dell'ordine”.  Condizioni che il dott. Vaccaro vive ogni giorno e per la quali sente il dovere di stimolare le istituzioni locali, il mondo imprenditoriale, la scuola, l'università, invogliandole ad una visione complessiva per la realizzazione di programmi di crescita economica, all'aumento occupazionale dei giovani, alla conquista di una meritata autentica civiltà, debellando del tutto l'insinuarsi di sistemi alternativi che cancellano meriti, diritti ed uguaglianza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento