Martedì, 19 Ottobre 2021
Eventi Monte Sant'Angelo

Foggia Jazz Festival: la 34esima edizione è salva, ma non grazie ai foggiani!

Il presidente Rino De Martino: “Trovo assurdo che invece nella città d’origine del Foggia Jazz Festival, ci sia una cecità e superficialità che ancora una volta mi hanno spinto a trovare le giuste sinergie altrove”

In un silenzio assordante, dopo dieci anni torna in esilio il Foggia Jazz Festival. La ‘Parade of the Band’ si svolgerà nel pomeriggio di oggia a Monte Sant’Angelo grazie alla collaborazione del presidente del Comitato festa, Pasquale Rinaldi e all’assessore comunale, Cotugno Raffaele. “La 34° edizione del Festival è salva, ma non grazie ai foggiani.

“Anche quest’anno le amministrazioni comunali e provinciali hanno snobbato un evento che ha fatto storia nella nostra città e che ha tutte le potenzialità per continuare a segnare il presente e il futuro della Capitanata” si sfoga Rino De Martino, presidente in carica del Foggia Jazz da oltre 16 anni. “Tant’è vero che il Festival che mi onoro di presiedere viene riconosciuto dalla Regione Puglia tra i pochi eventi d’eccellenza meritevoli d’attenzione. Trovo assurdo che invece nella città d’origine del Foggia Jazz Festival, ci sia una cecità e superficialità che ancora una volta mi hanno spinto a trovare le giuste sinergie altrove” aggiunge.

La 34^ edizione della kermesse musicale è dedicata alle Orchestre di Fiati, le cosiddette Bande. In Italia esistono circa 4500 bande musicali. Musica tra la gente, complessi che rivestono un ruolo fondamentale nella società, poiché rappresentano uno strumento d’aggregazione, di socializzazione e un importante fattore di diffusione e tutela delle tradizioni del nostro Paese. “Lo Stato, attraverso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, sta portando avanti un programma di valorizzazione delle bande e del nostro patrimonio musicale a cui il Foggia Jazz Festival non poteva rimanere indifferente” spiega de Martino. “Già nel 2004 il presidente del Consiglio dei Ministri aveva istituito, con sua direttiva, la “Giornata Nazionale della Musica” rivolgendosi alle bande musicali, da celebrarsi annualmente ogni terza domenica del mese di maggio” precisa il presidente.

Per la prima la città di San Michele Arcangelo ospiterà diverse realtà bandistiche che si metteranno in gioco attraverso la contaminazione e l’improvvisazione jazzistica in un tripudio di strumenti musicali che renderanno l’atmosfera densa di emozioni e suggestioni. Un’edizione fresca e innovativa che attraverso le Orchestre Bandistiche sicuramente strizza l’occhio al passato, pur rimanendo nella contemporaneità delle scelte stilistiche, con grande spirito di contaminazione fra tradizione e innovazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foggia Jazz Festival: la 34esima edizione è salva, ma non grazie ai foggiani!

FoggiaToday è in caricamento