Venerdì, 29 Ottobre 2021
Eventi

Giornate FAI di Primavera: anche in Capitanata visite gratuite a musei e siti archeologici

Sabato 22 e domenica 23 marzo 2014 Ascoli Satriano, Bovino e Lucera organizzano itinerari alla scoperta dei tesori del territorio

Anche la Provincia di Foggia aderisce alle Giornate FAI di Primavera, in programma sabato 22 e domenica 23 marzo 2014 e dedicate, quest'anno, all'imperatore Augusto nel secondo millenario della sua morte. Giunta alla XXII edizione, la manifestazione vede l’apertura straordinaria di oltre 750 luoghi in tutte le regioni d’Italia, con visite a contributo libero. Durante il weekend, si potranno eccezionalmente visitare centinaia di siti che spesso sono inaccessibili al pubblico.

I LUOGHI - Ad Ascoli Satriano si potrà percorrere l'Itinerarium Civitatis Ausculi: alla scoperta dell'Ascoli romana "Augustea".
La prima tappa è segnata dalla visita al Parco archeologico e al Mausoleo, dove sarà possibile visitare reperti risalenti all'età romana repubblicana e imperiale e il santuario del VI-V secolo a.C. che sorge all'interno dell'area sacra.

Nel Polo Museale, sarà invece aperta la mostra "Lo Spreco Necessario" con i corredi funebri più lussuosi rinvenuti nelle tombe e la mostra "Policromie del Sublime" con i marmi e gli splendidi grifoni policromi restituiti dal Getty Museum, a cui si aggiungono i manufatti provenienti dal territorio dell’antica Ausculum. Si potrà inoltre visitare "la sala dell’Apollo e del Bambino Cacciatore". Tutte le attività del Polo Museale saranno fruibili da persone con disabilità fisica.

Ultima tappa di Ascoli Satriano è quella della Domus di età augustea, aperta anche ai disabili. La struttura, scoperta negli anni '20, fu seriamente danneggiata dai lavori degli anni '60. Solo dopo tre decenni le sue bellezze sono state di nuovo riportate alla luce. Oltre alle visite guitate, il 23 marzo la Domus ospiterà uno spettacolo di musica, danza e teatro nel quale sarà rievocata la vita nella domus romana.

Bovino offre l'itinerario "Bovino romana" e porta alla scoperta della "Stazione di Posta o Taverna del ponte e ponte romano", una struttura fornita di alloggi, magazzini e scuderie. Si potranno inoltre visitare la Villa Romana di Casalene con la pavimentazione in spicatum e lo storico Molino ad acqua Grasso, sito lungo il corso del Cervaro e messo in funzione dal proprietario Luigi Grasso.

Con l'itinerario "La città dell'Imperatore", Lucera apre invece le porte dell'Anfiteatro. La struttura commissionata da Marco Vecilio Campo è stata edificata secondo i canoni dell’urbanistica primo imperiale. Sarà a disposizione del pubblico anche il Museo Fiorelli, uno dei più antichi musei comunali del sud Italia, situato nello palazzo settecentesco appartenuto alla famiglia De Nicastri-Cavalli.

Le aperture dei luoghi sono tutte a cura di volontari FAI. In particolare l'orario di chiusura potrà essere anticipato in caso di code troppo lunghe. Orari e informazioni sono a disposizione sul sito www.giornatefai.it. Dall'11 marzo 2014 è disponibile anche l'App delle Giornate FAI di Primavera che dà accesso a tutte le indicazioni sui luoghi aperti nelle Regioni italiane.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornate FAI di Primavera: anche in Capitanata visite gratuite a musei e siti archeologici

FoggiaToday è in caricamento