rotate-mobile
Eventi

A Foggia il primo 'Festival della Scienza'

Dal 17 al 21 aprile a Foggia

Si svolgerà dal giorno 17 al 21 aprile il primo 'Festival della Scienza' di Foggia, un ambizioso progetto promosso da docenti e professionisti che intendono diffondere la cultura scientifica nel Mezzogiorno e non solo, cultura pur viva nelle sedi universitarie e di ricerca preposte ma ancora poco diffusa tra i cittadini.

“Il Festival costituisce il contesto ideale per far incontrare persone e discipline diverse, poiché offre un luogo e uno spazio da esplorare. Questo evento, pensato come l’edizione di lancio di una iniziativa destinata a ripetersi annualmente, diventerà una preziosa occasione di confronto, approfondimento e riflessione attraverso incontri sia con le scuole che con i cittadini” sostiene l’architetto Angelo Bricocoli, docente nella scuola media Murialdo di Foggia e presidente del comitato organizzatore del Festival.Il tema della prima edizione del festival della scienza di Foggia è 'La Scienza nel quotidiano'.

La nostra vita in ogni sua azione è condizionata da nuove scoperte scientifiche che la rendono via via più sostenibile ma paradossalmente anche, per alcuni aspetti, meno sicura. “L'intento è di mettere in rapporto il nostro modo di vivere con i progressi nel campo scientifico e tecnologico. Il Festival della Scienza di Foggia va incontro alla sempre più forte richiesta di corretta informazione scientifica da parte della cittadinanza per fugare i falsi miti propagandati da pseudo scienziati e complottisti" dichiara il prof. Antonio Milazzi, docente del Liceo scientifico Marconi e componente del comitato organizzatore del Festival, insieme a Marco D’Alessandro e Raffaele Vescera.

“Innegabilmente, esiste anche il rischio di false informazioni scientifiche, diffuse a iosa da complottisti d’ogni sorta che negano le inconfutabili evidenze delle scoperte scientifiche, per tutti vale l’assurdo dei “terrapiattisti” che, al di fuori d’ogni logica, sostengono la non sfericità del Pianeta Terra”, continua il prof. Milazzi. L’evento avrà la durata di cinque giorni e si svolgerà al mattino e pomeriggio con incontri dedicati agli studenti delle scuole secondarie negli istituti scolastici cittadini Murialdo, Marconi e Altamura-Da Vinci, e nel pomeriggio con incontri diretti alla cittadinanza, con il patrocinio e la collaborazione della Fondazione Banca del Monte di Foggia, dell’amministrazione provinciale di Foggia, che ha dato il suo patrocinio insieme al Comune di Foggia, all’Istituto Nazionale Fisica Nucleare Sezione di Bari, al Politecnico di Bari, al liceo scientifico Guglielmo Marconi di Foggia, alla scuola secondaria di primo grado Leonardo Murialdo' e all’Istituto Altamura-Da Vinci. Il Festival affronterà vari aspetti del tema portante, 'La scienza nel quotidiano'. ponendo l’accento sull’utilizzo pratico delle scoperte scientifiche.

L’inaugurazione del festival, alla presenza delle autorità, avverrà lunedì 17 aprile, alle 9,30, presso la scuola Murialdo, cui seguirà la prima conferenza sul tema 'Darwin va in città', relatore il dr. Vincenzo Rizzi, ricercatore ambientalista, attivo nell’esperienza naturalista dell’oasi 'Laguna del re', sita in Siponto, che si fregia di un importante riconoscimento nazionale per la qualità della sua ricerca. Rizzi parlerà agli studenti di come l’urbanizzazione umana influenza l’evoluzione naturale.

Il pomeriggio del giorno seguente, martedì 18, a partire dalle 17, presso il liceo scientifico Marconi, il prof. Marcello Guidi, dell’Università di Foggia, parlerà della 'Chimica che unisce, storie di legami' e della Fisica quotidiana. A seguire, alle 18, la prof.ssa Barbara La Gatta, dell’Università di Foggia, affronterà il tema 'L’interpretazione delle etichette alimentari, un prezioso alleato del consumatore'.

Al mattino di mercoledì 19 aprile, al Liceo Marconi, il prof. Antonio Daniele dell’Università di Foggia, parlerà agli studenti di 'Scienza e letteratura'. Seguirà l’incontro con il prof Luigi Zarrilli, dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, che parlerà di 'Terremoti conoscenza e informazione'. Il pomeriggio del 19, alle 16 presso L’Istituto Altamura-Da Vinci, l’ing. Gregorio Andria, dello Spazio-porto di Grottaglie, parlerà agli studenti dell’attività di tale importantissimo istituto scientifico. Mentre, alle 17 presso la scuola Murialdo, il prof. Luigi Zarrilli incontrerà la cittadinanza.

Giovedì 20, alle 10,30, presso l’Istituto Marconi, il prof. Umberto Berardi, del Politecnico di Bari, parlerà agli studenti delle fonti di energia rinnovabile, mentre il pomeriggio, con inizio alle 16,30, presso l’Altamura-Da Vinci sarà dedicato a un convegno, per cittadinanza e studenti, sulle energie rinnovabili che avrà come tema 'Il Sud come hub energetico' cui parteciperanno i prof. Matteo Francavilla e Umberto Berardi del Politecnico di Bari e il prof. Massimo Monteleone dell’Università di Foggia.

Venerdì 21 aprile, a chiusura del Festival, alle 10,30, presso la scuola Murialdo, il prof. Alessandro Cannavale, del Politecnico di Bari, parlerà agli studenti delle fonti di energie rinnovabili. Mentre il dr. Marco Circella, dell’Istituto di Fisica Nucleare di Bari, parlerà agli studenti del Liceo scientifico Marconi sul tema 'La fisica nel quotidiano'

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Foggia il primo 'Festival della Scienza'

FoggiaToday è in caricamento