menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La festa dei popoli

La festa dei popoli

Una miscela di integrazione e partecipazione: torna la 'Festa dei Popoli' (con nuovi laboratori e tante novità)

Quest'anno l'appuntamento è stato posticipato a ottobre, in concomitanza con il Mese missionario. E oltre al dialogo ecumenico, previsti corsi e laboratori con partecipazione gratuita (iscrizioni entro il 10 settembre) 

Una festa interattiva e coinvolgente. Una serie di corsi e laboratori per rendere l'appuntamento una miscela di integrazione e partecipazione. Torna a Foggia la "Festa dei popoli", promossa da Solidaunia Onlus e Fratelli della stazione, assieme a una serie di associazioni e partner. Quest'anno l'appuntamento è stato posticipato a ottobre, in concomitanza con il Mese missionario. E oltre al dialogo ecumenico, l'edizione 2019 della festa intende proporre una serie di corsi e laboratori a cui si potrà liberamente accedere. 

Tra cibo, musica, sport e cinema non mancheranno le occasioni per partecipare attivamente alla festa. Jean Patrick Sabiot sarà il referente del Laboratorio di Cinematografia, con l’obiettivo di realizzare un cortometraggio scritto direttamente da chi parteciperà al corso (per info e adesioni 3478529840).

Il laboratorio di danza sarà invece curato da Pasquale Rendiniello di Musica è. (info 329.0120110).  Il laboratorio di cucina sarà curato da Maria De Cristofaro (info 3296060373), mentre Anna Maria Toma sarà la curatrice dell’ambito legato alle Arti figurative (info 3474964119). Previsto anche un torneo di calcetto e calciobalilla (info Fulvio di Giuseppe, 340.7663401).

Le adesioni a tutti i laboratori vanno comunicate entro e non oltre il 10 settembre. La partecipazione è gratuita. Inoltre, nella giornata della festa non mancherà poi un’attenzione particolare ai più piccoli, con l’animazione e i giochi di Ludobus (info Domenico Lamarca: 3331272157).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento