rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Eventi

Foggia celebra la sua patrona, salta anche quest’anno la processione della Madonna dei Sette Veli

La solennità liturgica della Beata Vergine Maria dell’Iconavetere nella memoria delle apparizioni sarà celebrata in Cattedrale il 22 marzo, con il tradizionale messaggio alla città in occasione della festa

Salta per il terzo anno consecutivo la solenne processione del Sacro Tavolo dell'Iconavetere, che si tiene tradizionalmente a Foggia il 21 marzo, alla vigilia della solennità patronale, preceduta dalla piccola processione.

La festa liturgica, con la quale si ricordano le apparizioni della Madonna dei Sette Veli del 22 marzo 1731, dopo un violento terremoto che devastò la città di Foggia, anche quest’anno sarà celebrata con la sola Messa Pontificale presieduta dall’Arcivescovo Metropolita di Foggia-Bovino, monsignor Vincenzo Pelvi.

Come annunciato quattro giorni fa dalla Conferenza Episcopale Pugliese, infatti, solo a partire dal mese di aprile, anche in considerazione della fine dello stato di emergenza Covid-19 fissata al 31 marzo, sarà possibile riprendere la pratica delle processioni, “facendo in modo che alcuni volontari del servizio d’ordine ne garantiscano lo svolgimento secondo le regole vigenti”. Sempre dal mese di aprile, sarà possibile autorizzare i comitati delle feste religiose a svolgere le loro attività. Restano invariate le disposizioni di sicurezza anti-Covid in chiesa e nei luoghi chiusi, fino a nuove disposizioni.

Nel 2020, le celebrazioni avvennero a porte chiuse, perché era stata disposta la sospensione della partecipazione dei fedeli alle iniziative religiose per motivi di sicurezza sanitaria pubblica, in ottemperanza alle norme speciali della Cei e alle disposizioni della presidenza del Consiglio dei ministri. Nel 2021 furono riaperte le porte ai fedeli, con una capienza della Basilica Cattedrale ridotta a 90 persone, secondo le norme sanitarie stabilite dal protocollo Governo-Cei.

Quest’anno, lunedì 21 marzo, in Cattedrale, l’Arcivescovo presiederà il Santo Rosario per implorare il dono della pace con la partecipazione delle Consacrate dell’Arcidiocesi. Le parole di Papa Francesco, “La Regina della Pace preservi il mondo dalla follia della guerra”, sono al centro delle celebrazioni in onore della Beata Vergine Maria dell’Iconavetere nella memoria delle apparizioni. Alle 19.30 saranno celebrati i primi vespri della sollenità. Martedì 22 marzo, alle 11.30, si terrà la solenne celebrazione eucaristica pontificale, al termine della quale verrà impartita la benedizione papale con annessa indulgenza plenaria e verrà rivolto il tradizionale messaggio alla città in occasione della festa. L’accesso alla Basilicata Cattedrale sarà consentito fino ad esaurimento posti.

WhatsApp Image 2022-03-20 at 10.10.26-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foggia celebra la sua patrona, salta anche quest’anno la processione della Madonna dei Sette Veli

FoggiaToday è in caricamento