Alexia in concerto Deliceto: la regina della Dance ’90 ospite alla festa patronale

  • Dove
    Centro
    Indirizzo non disponibile
    Deliceto
  • Quando
    Dal 22/09/2016 al 24/09/2016
    20
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Metti un tranquillo borgo dei Monti Dauni, metti una Festa Patronale che si preannuncia spettacolare, metti la vivacità dei cittadini: il gioco è fatto!

Deliceto si appresta a vivere tre giornate di festa tra fede, spettacolo e divertimento.

Grande successo di pubblico e di partecipanti stamattina per uno degli appuntamenti più importanti della tradizione delicetana, la CAVALCATA STORICA: decine e decine di cavalli, nelle mani di esperti cavalieri, hanno invaso il centro cittadino accompagnati in corteo dall'allegria e dalla bravura del Gruppo folk Skaria e dal Laboratorio Orafolk, che hanno rievocato i tempi passati con scene e costumi della tradizione. Presso il Centro Ippico Scarano, a partire dalle 16,30, si potrà ammirare la maestria dei cavalieri nei Grandi Giochi Equestri.

Per stasera 22 settembre, a partire dalle 21.30 in Piazza Europa, l'esilarante comicità di IVAN e CRISTIANO (che sostituiranno le Sex and the Sud, che hanno appena comunicato la propria indisponibilità alla data di Deliceto), arriverà direttamente da MADE IN SUD, il noto programma televisivo; La coppia comica, tra le più apprezzate dal grande pubblico del programma e non solo, porterà in scena il proprio spettacolo "Gli opposti che si attraggono": la raffinatezza e l'educazione di un manager milanese in contrapposizione alla simpatia e al folklore del tamarro napoletano daranno vita a divertentissimi sketch. Ad aprire il loro spettacolo I CAROSELLI, giovane band pugliese capace di coinvolgere e far ballare ogni tipo di pubblico.

Grande attesa per domani, 23 settembre, quando a salire sul palco di Piazzale Belvedere sarà la regina della musica dance che tra la fine degli anni '90 e gli inizi del nuovo millennio ha fatto ballare e cantare un'intera generazione: 

ALEXIA, nome d'arte di Alessia Aquilani,  una delle poche cantautrici italiane a scrivere di suo pugno i testi in inglese. Un repertorio dance, soul, blues e rock. che la porta ad essere riconosciuta come un'artista eclettica capace di rinnovarsi nello stile e nelle sonorità ad ogni suo nuovo lavoro.

La prima artista donna italiana ad arrivare al 1º posto dei passaggi radiofonici in Inghilterra con i singoli Uh la la la, Gimme Love e Goodbye; e ancora tantissimi altri brani che hanno sfondato gli amplificatori di discoteche e radio nazionali ed internazionali, come The Summer is crazy e The Music i like fino ad arrivare all'italianissima "Dimmi come".

In carriera ha venduto oltre 6 milioni di dischi, ottenuto 10 singoli top-ten di cui 4 al numero uno e conquistato numerose certificazioni di vendita nazionali ed internazionali. Ha inoltre partecipato a nove edizioni del Festivalbar e a quattro del Festival di Sanremo, dove ha guadagnato, oltre a diversi premi della critica, per tre volte il secondo posto e vinto uno nel 2003 con il bellissimo brano "Per dire di no". Una grande artista, dunque, per un grande pubblico.

A seguire, spostandosi in Piazza Europa, dalle 23.45 si potrà ammirare un fantastico spettacolo pirotecnico. Quest'anno, approfittandone del weekend, Deliceto prolunga i suoi festeggiamenti fino a sabato 24 settembre e lo fa nel migliore dei modi, ospitando un grande artista di casa nostra, OTTAVIO DE STEFANO, accompagnato dalla sua ODS Big Band. Il finalista 2012 della famosa trasmissione Amici di Maria De Filippi, foggiano, proporrà come sempre una grande performance fatta di musica italiana ed internazionale, omaggiando i migliori cantanti pop e swing di tutti i tempi, da Sinatra a Bublè,da Wonder fino a Modugno e tanti altri.

Insomma una grande festa per Deliceto, come sempre capace di attrarre migliaia di visitatori e di percepirne i loro gusti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

Potrebbe interessarti
Torna su
FoggiaToday è in caricamento