"Notti piene di stelle". Fausto Leali presenta la sua biografia alla "Mondadori"

Si intitola "Notti piene di stelle", il libro di Fausto Leali (realizzato in collaborazione con il giornalista Massimo Poggini), che sarà presentato a Foggia venerdì 21 febbraio presso la Libreria "Mondadori". 

Il libro è un autentico excursus sulla carriera del cantante bresciano, il "negro bianco", come venne presto soprannominato, per il timbro potente e rauco tipico dei cantanti blues americani. 

All'incontro di presentazione, converserà con il cantante la giornalista Marzia Campagna. 

NOTTI PIENE DI STELLE

"Nel 1965 i Beatles vengono in Italia. E lui – che ha già inciso le cover di Please please me e She loves you nella nostra lingua – è con loro sul palco. «Bye Fausto!» lo saluta Paul McCartney prima di andarsene. Tre anni dopo, a Sanremo, è ancora lui a duettare con Wilson Pickett. E allo stesso Festival ci sono, fra gli altri, Louis Armstrong e una giovanissima esordiente, Giusy Romeo, che più avanti prenderà il nome d’arte di Giuni Russo. Nel 1981, al Festivalbar vince una dirompente Donatella Rettore, con Donatella, appunto. E lui è sempre tra i protagonisti, con la sua Canzone fragile. Nell’87 Zucchero vince il Festivalbar proponendo Blue’s. E lui, precursore del genere rhythm and blues in Italia, c’è. Questi sono solo pochi degli innumerevoli momenti di una carriera lunghissima e straordinaria che Fausto Leali può raccontare, con l’autenticità del testimone e la competenza del musicista. Così è nata l’idea di questo libro che, dai ricordi dell’autore raccolti con esperienza da Massimo Poggini – giornalista che ha seguito la canzone italiana per decenni –, restituisce le emozioni di oltre cinquant’anni della nostra musica. Da un Lucio Battisti chitarrista ancora sconosciuto a un Bobby Solo “innamorato cronico di Elvis”, da una Bertè “pantera di una bellezza allucinante” a un Morandi con la sua chitarra Fender, passando per Mina, Dalla, Jannacci e mille altri big, Notti piene di stelle è una lettura che fa ricordare e sognare, canticchiare e anche commuovere un po’."

FAUSTO LEALI, nato in provincia di Brescia nel 1944, è una delle voci più significative della canzone italiana. Ha iniziato la sua carriera da ragazzino, negli anni Cinquanta. Ha partecipato a 13 Festival di Sanremo, vincendo nel 1989 con Ti lascerò assieme ad Anna Oxa. Ha scritto o contribuito a scrivere diversi evergreen, da A chi a Mi manchi, passando per Io camminerò. Ha pubblicato 16 album e 52 tra 45 giri e singoli. Precursore in Italia del rhythm and blues, si è meritato il soprannome di “negro bianco”.

MASSIMO POGGINI, nato a San Giustino (PG) nel 1955, è un giornalista musicale di razza. Ha lavorato per ventotto anni nella redazione di “Max”. Per Rizzoli, ha pubblicato Vasco. Una vita spericolata (2008), Liga. La biografia (2009), Pooh. I nostri anni senza fiato (2009) e, con Maurizio Solieri, Questa sera rock ’n’ roll (2010).

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • "Di padre in figlio l'arte continua": al Museo Civico la mostra personale di Corrado Lagonigro

    • fino a domani
    • Gratis
    • dal 14 al 29 febbraio 2020
    • Museo Civico di Foggia
  • "Donne al cioccolato": laboratorio di pittura consapevole

    • 8 marzo 2020
    • La Compagnia della Pera Cocomerina Animazioni

I più visti

  • Torna il Carnevale di Manfredonia: musica, eventi per bambini, rassegne culturali e artisti locali nel fitto calendario di appuntamenti

    • dal 23 febbraio al 1 marzo 2020
    • Centro
  • Tutto pronto per il Carnevale Apricenese: il programma degli eventi

    • Gratis
    • dal 9 febbraio al 1 marzo 2020
    • APRICENA
  • A Foggia il primo cineforum in lingua tedesca

    • dal 21 gennaio al 3 marzo 2020
    • Sala Farina
  • Ecco il Foggia Carneval Fest: Cristiano Malgioglio e Dj Osso e tanti altri ospiti all'International

    • da domani
    • dal 29 febbraio al 1 marzo 2020
    • Sala ricevimenti international
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    FoggiaToday è in caricamento