Nel centro storico di Monte Sant'Angelo riecco le 'Fanoje' di San Giuseppe

  • Dove
    Centro
    Indirizzo non disponibile
    Monte Sant'Angelo
  • Quando
    Dal 18/03/2019 al 18/03/2019
    Dalle 10.30
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Musica, artigianato, enogastronomia, artisti di strada: lunedì 18 marzo 2019 le vie del centro storico della Città dei due Siti UNESCO saranno illuminate dal calore dei falò, una tradizione per celebrare l’arrivo della primavera. In programma: al mattino la preparazione con le scuole, poi il concorso “disegno la tradizione” con gli Istituti scolastici, danza, artisti di strada, musica popolare con il duo Moffa-Pizzarelli e la chiusura con Giuliano Gabriele trio dal Lazio.

LE FANOJE A MONTE SANT’ANGELO - Una tradizione in onore di San Giuseppe che simboleggiava, nell'immaginario collettivo, il passaggio dalla stagione fredda a quella mite. Attraverso un rito propiziatorio e purificatore si celebrava, appunto, l'arrivo della primavera. Ogni rione approntava la legna per l'accensione di queste imponenti cataste costituite da tronchi d'albero, vecchi oggetti, utensili stantii e stracci logori ammassati uno sull'altro per formare delle vere e proprie pire. 

IL PROGRAMMA DI LUNEDÌ 18 MARZO 2019 - Alle ore 10:30 in Largo Dauno - Largo Tomba di Rotari - Piazza Mario di Leo, preparazione fanoja (in presenza delle scuole); alle ore 17, nella sala convegni della Biblioteca comunale “Ciro Angelillis”, la mostra concorso “Disegno la tradizione - La fanoja di San Giuseppe”; dalle ore 18, nel centro storico, il percorso itinerante “antichi mestieri” a cura del Comitato studentesco dell’Istituto superiore Giordani; alle ore 18:30, in Largo Dauno e Largo Tomba di Rotari, accensione fanoje, e itineranti le danze etniche “Agorart”; alle ore 19, itinerante, Fire dragon, giocolieri e sputa fuoco; alle ore 19, in Piazza de Galganis, presso il Mo...wine, l’apericena popolare con New project folk; alle ore 20, in Largo Tomba di Rotari, Giuseppe “Spedino” Moffa feat Antonio Pizzarelli in “Canzoni di provincia”, folk dal Molise; alle ore 20, in Piazza Mario di Leo, accensione fanoja e musica popolare; alle ore 21, in Largo Dauno, “danze di passione e malavita” con Giuliano Gabriele trio in concerto, musica popolare dal Lazio.

UN EVENTO DELLA TRADIZIONE E IL RACCONTO DELLO STORICO GIOVANNI TANCREDI - Lo studioso delle tradizioni popolari Giovanni Tancredi, nel suo libro intitolato "Folclore Garganico" riporta, in occasione della vigilia di San Giuseppe, un aneddoto riguardante le "fanoje" che attesta quanto grossi ed alti fossero i fuochi in oggetto (intorno ai quali si beveva e si cantava) e soprattutto con quanta trepidazione i fanciulli attendessero la sera del 18 marzo: “Aijre sere vicina chese ann'appeccete la fanoj e li vampe allongasij arrevevene a li balcune. Po ce sime scalfete e amm cantete. Ij e l'alete uagnune sime sciute pe zeppele da na summene” (“Ieri sera vicino casa mia hanno acceso la fanoja e le fiamme, lontano sieno, arrivavano ai balconi. Poi ci siamo riscaldati e abbiamo cantato. Io e gli altri fanciulli siamo andati per legna da una settimana”).

Il programma de “Le Fanoje di San Giuseppe” 2019 è promosso dall’Assessorato alla cultura e al turismo della Città di Monte Sant’Angelo e dall’Ente Parco Nazionale del Gargano in collaborazione con: Asd Futsal, Studiouno, Acli “Monte dell’Angelo”, Associazione Museca, Comitato studentesco Istituto superiore “Gian Tommaso Giordani”, Centro sociale San Michele Arcangelo, Caritas parrocchiale “Santa Maria del Carmine” e gli Istituti comprensivi “Giovanni XXIII” e “Tancredi - Amicarelli”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Tornano le giornate Fai: in Capitanata un weekend dedicato alla bellezza

    • oggi e domani
    • dal 12 al 13 ottobre 2019
    • Farmacia Sansone (Mattinata) - Necropoli Monte Saraceno (Mattinata) - Museo della Valle del Celone (Castelluccio Valmaggiore) - Vivaio Biodiversità (San Marco in Lamis)
  • Bovino si prepara per i weekend "Bandiere Arancioni": tre appuntamenti per scoprire uno dei borghi più belli d'Italia

    • fino a domani
    • dal 27 settembre al 13 ottobre 2019
    • Svegliarsi nei Borghi
  • Lungo il braccio Cervaro-Candelaro e il Tratturo Foggia-Campolato si celebra la Transumanza d'autunno

    • solo oggi
    • 12 ottobre 2019
    • Stazione Amendola

I più visti

  • Sapori d'autunno: nel borgo antico di Bovino un appuntamento con la tradizione tra caldarroste e prodotti tipici

    • solo oggi
    • 12 ottobre 2019
    • Centro storico
  • Il Daunia Comics & Games si sposta in Villa: torna l'appuntamento per gli amanti di fumetti, cosplay e giochi

    • oggi e domani
    • dal 12 al 13 ottobre 2019
    • Villa Comunale
  • Alessandro Casillo in concerto a Foggia, ospite della terza sagra del Pancotto della Pro Loco

    • Gratis
    • 19 ottobre 2019
  • A Foggia la prima masterclass per assaggiatori di pizza

    • 22 ottobre 2019
    • Pizzeria Moreh
Torna su
FoggiaToday è in caricamento