rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Eventi

La staffetta del milite ignoto fa tappa in villa comunale: una maratona di 24 ore per celebrare i 100 anni della traslazione della salma

I militari del 21° Reggimento artiglieria terrestre 'Trieste' e dell’11° Reggimento genio guastatori di Foggia hanno corso una staffetta di 24 ore per commemorare il centenario del Milite Ignoto

Il 26 e 27 ottobre, presso la villa comunale di Foggia, si è svolta la manifestazione sportivo-addestrativa denominata 'Una staffetta per il Milite Ignoto', una corsa non competitiva di 24 ore per celebrare il centenario della traslazione della salma del milite ignoto nel posto sull’altare della Patria.

L’iniziativa, svolta contemporaneamente nelle città dove hanno sede i reparti militari inquadrati nel comando delle forze operative Sud, ha visto quarantotto militari del 21° Reggimento artiglieria terrestre 'Trieste' e dell’11° Reggimento Genio Guastatori correre all’interno della villa comunale, passandosi il testimone ogni 30 minuti, in molti frangenti accompagnati da familiari, amici e rappresentanti dell’associazione sportiva Foggia Running e dei principali gruppi sportivi cittadini.

Alta la valenza simbolica della corsa, che ha voluto rinnovare il ricordo e il significato profondo del milite ignoto, sempre presente nella coscienza collettiva nazionale quale simbolo del sacrificio dei caduti in guerra e di chi ha donato la propria vita per il bene comune.

La manifestazione, iniziata nella mattina di martedì 26 ottobre con la consegna del testimone al primo corridore da parte del comandante del 21° Reggimento artiglieria terrestre 'Trieste', colonnello Andrea Gallieni, insieme al comandante dell’11° reggimento genio guastatori, colonnello Simone Gatto, è terminata il giorno seguente con l’ultima staffettista e lo sfilamento del tricolore portato da tutti i corridori che vi hanno partecipato.

In chiusura, il commissario prefettizio del Comune di Foggia, dottoressa Marilisa Magno, ha consegnato gli attestati di partecipazione ai corridori come simbolo di vicinanza e collaborazione delle Autorità locali e di condivisione dell’attività sportiva come momento di aggregazione e di benessere collettivo.

Durante la manifestazione sono stati anche esposti al pubblico mezzi e materiali di artiglieria e del genio, affiancati da Infopoint per illustrare le opportunità professionali offerte dall’Esercito Italiano.

staffetta milite ignoto

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La staffetta del milite ignoto fa tappa in villa comunale: una maratona di 24 ore per celebrare i 100 anni della traslazione della salma

FoggiaToday è in caricamento