rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Eventi

Con il progetto ‘Disegnolandia’ i clown dottori regalano sorrisi ai bambini del reparto di pediatria

Successo per la messa in scena della prima fiaba da parte dei clown dottori de Il Cuore Foggia. Applausi ed emozioni per i piccoli pazienti e per le loro mamme

“C’era una volta, tanto tempo fa, una bambina che amava così tanto gli animali, ma così tanto, da riuscire a parlare con loro…”.   
“The guardian of tales”, la fiaba dell’artista Viviana della Luna di Brescia, donata al clown dottore Giotto (Ciro Gisoldo), ha inaugurato il 24 gennaio scorso il progetto co-terapeutico ‘Disegnolandia… una Favola a pennello’ dell’associazione Il Cuore Foggia.

In Pediatria è andata in scena per i piccoli degenti una favola a lieto fine ed educativa, che racconta una storia di amicizia tra una bambina e alcuni animali, con i lupi in veste di personaggi buoni.

“Tutto è nato da un tag di auguri su Facebook da parte della mia amica artista – spiega Clown dottore Giotto, infermiere nel Reparto di Neurologia Universitaria, pittore autodidatta da cinque anni e animatore dell’Ass. Piccole Arti – Ho così scoperto il suo dipinto e la fiaba. Mi ha dato l’autorizzazione a leggerla e interpretarla tra le corsie del nostro ospedale e subito ne ho parlato con Jole e con gli altri clown dottori. Abbiamo messo su lo spettacolo in pochi giorni e, grazie al mondo virtuale, abbiamo raccolto le donazioni artistiche di decine di pittori. Ora il progetto diventerà strutturale e, ogni settimana, racconteremo una fiaba e un dipinto ai piccoli pazienti”.

Progetto 'Disegnolandia' dei clown dottori al reparto di pediatria

Il progetto ‘Disegnolandia… una Favola a pennello’ si propone di aiutare il bambino ospedalizzato a superare il trauma e le paure del ricovero e della malattia, utilizzando il valore terapeutico del raccontare favole e a stimolare il bambino ad ascoltare le sue paure.

 “Le storie, le favole, i racconti – evidenziano dall’associazione -  sono protagonisti, perché riescono ad arrivare al cuore dei bambini. Rappresentano, infatti, uno strumento efficace per mettere in atto con poco sforzo l’educazione emotiva e per imparare il linguaggio delle emozioni”.

Al centro della narrazione, la cantastorie Clown Dottore Trilly (l’animatrice Antonia Bartucci) che ha animato con la sua lettura, un abito principesco e un trono con pietre e lucine la fiaba. “Importante in questa fase scenica – spiega Jole Figurella – anche l’apporto psicologico e pedagogico-narrativo di Clown Dottore Fiore (Fiorenza De Vitiis) e di Clown Dottore Gnappetta (Emanuela Prencipe)”.

Grande l’entusiasmo dei bambini e delle mamme, che hanno applaudito la cantastorie e il gruppo di clown dottori protagonisti di una fiaba ricca di significati.  Il pomeriggio è poi continuato con canti e balli. E anche questa volta, nonostante lo scenario ospedaliero, la fiaba ha avuto il suo lieto fine, grazie ai generosi nasi rossi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con il progetto ‘Disegnolandia’ i clown dottori regalano sorrisi ai bambini del reparto di pediatria

FoggiaToday è in caricamento