Alberona ha un defibrillatore: ‘Gli Angeli’ ce l’hanno fatta anche grazie al “burbero”

Obiettivo raggiunto anche grazie a Matteo Impagliatelli, il sangiovannese affetto da una patologia rara che da anni devolve in beneficenza il ricavato ottenuto dal suo passatempo preferito, il poker

Donazione del "burbero"

“Obiettivo raggiunto”. Queste sono state le parole di Ester Urbano, presidente dell’associazione di Protezione Civile “Gli Angeli” Onlus in merito all’attesissimo ottenimento del defibrillatore, risultato vincente presentato al pubblico ieri sera sul palco di Piazza Civetta ad Alberona.

Difatti, l'associazione alberonese, dopo l’autorevole lavoro di raccolta fondi avviatosi da inizio marzo scorso con la campagna di sensibilizzazione “Dona un defibrillatore”, è riuscita ad acquistare il prefissato e prezioso dispositivo medico garantendo così, d’ora in poi, un maggiore e spedito sostegno agli eventuali casi di arresto cardiaco che si presenteranno nel territorio di competenza.

“L’arresto cardiaco colpisce centinaia di persone all’anno che, se soccorse immediatamente, hanno buona possibilità di ripresa. Il nostro obiettivo - ha dichiarato al pubblico ieri sera Ester Urbano - è quello di porgere una mano al prossimo aiutandolo nel momento del bisogno e, con un defibrillatore, in parte noi ci riusciremo. Lo faremo con la forza dell’amore, con quella stessa forza che io, e i soci membri tutti dell’associazione, abbiamo sempre messo avanti ad ogni nostra iniziativa!”.

Il sentimento posto sopra ogni cosa è stato, come emerge dalla dichiarazione sovrastante, l’ingrediente principale dell’intera raccolta fondi che, si ricorda, ha coinvolto gran parte delle festività “in rosso” , prese come supporto e occasione per far convogliare a poco a poco tutti i contributi in un unico obiettivo.

L’obiettivo defibrillatore è stato reso possibile grazie al sussidio immenso e generoso di enti, di tanti imprenditori di Capitanata e di altrettanta gente comune, tra cui quello preziosissimo di Matteo Impagliatelli detto “il burbero”, il sangiovannese affetto da una patologia rara che devolve da anni in beneficenza il ricavato ottenuto dal suo passatempo preferito, il poker, trasformando così il rancore che ha dichiarato nutrire nei confronti della sua malattia in un mix di amore, forza d’animo e solidarietà.

E proprio in ringraziamento a tutti coloro che hanno reso possibile la raccolta fondi, ieri sera, accanto al presidente in rosa dell’associazione, è intervenuto anche Francesco Pio Paoletti coordinatore dell’associazione: “Un doveroso grazie a chi ci ha dato una mano a realizzare tutto questo, come Decor Sugar di Antonietta Castiello, la D'aries s.r.l., il Rotary Club di Lucera, il Comune di Alberona, l'avv. Rocco Marino, il dott. Giuseppe Marino, Matteo Impagliatelli e tutti coloro che hanno creduto in noi fortemente. Siamo pronti a partire con un’altra raccolta fondi per l’acquisto di uno strumento sanitario, altamente tecnologico - prosegue Paoletti, annunciando pubblicamente l’avvio di un’altra iniziativa dell’associazione -  e sara' il primo di questo genere ad essere usato da associazioni affini alla nostra in tutta la provincia di Foggia”.

E’ stato un successo senza uguali ottenere il defibrillatore per i volontari dell’associazione, per tutti senza l’esclusione di nessun socio, a maggior ragione per quelli formati e qualificati esecutori di BLSD , sigla che ricordiamo fa riferimento a conoscenze appropriate sulle manovre esatte da compiere in caso di arresto cardiaco.

Uno degli obiettivi cardini dell’associazione de “Gli Angeli” Onlus è sempre stato quello di fornire assistenza sanitaria e, vedersi uscire vittoriosi da una lotta fatta di protagonisti caparbi ma anche di avversari cocciuti e poco aperti verso il prossimo, amplia ulteriormente ogni soddisfazione e contentezza.

A sostegno di questo progetto, concludendo così anche la presentazione di ieri, il sindaco Tonino Fucci è salito sul palco per ricordare ai cittadini di come sarà possibile usufruire di questo prestigioso servizio che “Gli Angeli” Onlus metteranno d’ora in avanti a disposizione: "Sarà affisso nella bacheca comunale un numero telefonico che fa capo all'associazione Gli Angeli- dichiara Fucci - a cui chiamare in caso in cui si dovesse assistere ad un arresto cardiaco".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento