"I giovani si raccontano": gli stili di vita degli studenti

I dati emersi presentano un quadro preoccupante che traccia il profilo di un giovane ancora ben radicato all'ambiente familiare, ma di una famiglia tendenzialmente distratta

L'argomento trattato è di assoluta attualità ed importanza ma raramente si è visto un tale "schieramento di forze" in campo, così numeroso e qualificato.  Questo il commento compiaciuto dei numerosi partecipanti al convegno "I Giovani si raccontano", progetto nato dalla collaborazione tra il club Rotary Umberto Giordano, guidato dal Presidente Pippo Cavaliere, la Lega Consumatori Foggia, di cui rappresentante l'infaticabile Maria Buono - anima del progetto - e la Facoltà di Agraria dell'Università degli studi di Foggia. Accanto a questo gruppo, titolare della proposta, grandi organizzazioni quali il Coni, l'Assori, l'Ufficio Scolastico Provinciale, Provincia e Comune di Foggia, un folto gruppo di istituti scolastici e chiaramente docenti e studenti.

Il convegno è stato realizzato per dare lettura ed interpretazione di quanto dettagliatamente descritto - attraverso grafici e descrizioni - nel rapporto sugli stili di vita, con particolare attenzione per l'alimentazione, in una pubblicazione distribuita in sala e disponibile presso tutte le sedi dei vari partners. La collaborazione di Costanzo Mastrangelo, affiancato da psicologi, nutrizionisti e pedagogisti, ha posto gli accenti sul disagio e le sue negative implicazioni, così come il CONI, per voce del Vice Presidente Vicario Nico Palatella ha evidenziato la necessità di recuperare il gap di carattere sportivo-educazionale figlio delle tendenze ed abitudini delle nuove generazioni, sicuramente orfane di spazi sportivi naturali o spontanei e quindi distratte da tecnologia e comunicazione.

Centrali le relazioni dei dott.ri Tucci, Campanozzi e Valenzano che hanno affrontato le tematiche alimentari del nuovo millennio e il dramma degli abusi alcolici, vero problema di tendenza e moda dei teenagers. Il Presidente della Provincia di Foggia Antonio Pepe ed il Vice Sindaco Lucia Lambresa, presenti e attivamente partecipi all'iniziativa, hanno avvalorato l'importanza del lavoro svolto dal gruppo di ricerca, raccogliendo la provocazione di Mastrangelo il quale ha proposto ed ottenuto la promessa di dare un seguito tangibile ed immediato alla serata convegnistica, attraverso lo sviluppo di un progetto concreto e condiviso da tutti i partners.

Di fondamentale importanza la presenza del mondo scolastico che ha relazionato, attraverso la dott.ssa Specchio, pedagogista e le dirigenti scolastiche Mazzamurro e Boccia- rispettivamente degli Istituti Bovio e Marconi- su quanto scaturisca dal contatto diretto e giornaliero con i ragazzi, a chiusura di un quadro completo che ha visto, quale piacevole parentesi artistica, alcune esibizioni musicali eseguite dai ragazzi. Tutto questo nella splendida cornice della Sala del Tribunale di Palazzo Dogana. Moderatore della serata e referente di RTL 102,5 - una delle emittenti radiofoniche più ascoltate dalle nuove generazioni e non solo, un eccellente Roberto Parisi che ha concluso la conduzione del più che riuscito incontro lasciando la parola ad Ezio Prontera, in rappresentanza dell'ufficio Scolastico il quale ha confermato il gradimento dell'iniziativa intrapresa e la disponibilità a sostenerla.

I dati emersi dai lavori svolti presentano un quadro preoccupante e che traccia il profilo di un giovane sicuramente ancora ben radicato all'ambiente familiare ma di una famiglia tendenzialmente distratta e che deve ritrovare rapidamente maggiore comunicazione interna e un pò di sana tradizionalità mediterranea, alimentare e sociale; il modello familiare italiano tradizionale è ancora oggi il più efficace e sarà bene recuperarne anima e sostanza, prima che le nuove tendenze ci trascinino in angosciosi problemi che vedano i nostri ragazzi in balia di pericoli sociali e di salute. È probabilmente la sintesi e l'augurio che dobbiamo rivolgere alla società civile del terzo millennio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

l gruppo di ricerca:
dr. Angelo Campanozzi
dr. Costanzo Mastrangelo
dr. Luciano Magaldi
prof.ssa Maria Buono –promotrice del Progetto
prof. ssa Rosaria Viscecchia, - docente di Statistica avanzata della Facoltà di agraria che ha tabulato i dati statistici.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento