Musica, sapori e colori dal mondo: torna a Foggia la 'Festa dei Popoli', la città festeggia i suoi 'figli stranieri'

Domenica all'insegna del multiculturalismo quella andata in scena il 13 ottobre all'isola pedonale. Promossa da Solidaunia e Fratelli della Stazione, l'evento è tornato in città dopo 4 anni

Musica, danza, cucina, sport, cinema: sono solo alcuni degli ingredienti che hanno arricchito la tavola della Festa dei popoli. Un appuntamento che è tornato a Foggia dopo quattro anni e che domenica 13 ottobre, per l’intera giornata, ha animato corso Vittorio Emanuele.

Il mese missionario. La festa ha vissuto un momento preliminare già sabato 12 ottobre: in occasione del Mese Missionario, in Piazza De Sanctis (la piazza antistante la cattedrale di Foggia), dove, nel primo pomeriggio, nel Missionario e Migrantes Foggia-Bovino, è stato organizzato un ‘Aperitivo con il missionario’, con evangelizzazione di strada e un momento di preghiera interreligioso.

Ludobus. Promossa da Solidaunia  e Fratelli della Stazione insieme a varie associazioni del territorio, la festa vera e propria è partita con l’animazione firmata Ludobus, dedicato ai bambini dai 3 anni in su, con giochi realizzati in legno e materiali di riciclo, attività che nasce dal progetto di animazione territoriale dell'Associazione Comunità Emmaus, con il supporto di educatori e volontari, delle Formiche  Coraggiose.

Il libro. Via quindi al torneo di Calcio balilla e"In Bici a testa in giù" (edizioni fogliodivia), scritto da Valentina Depalma.. Un libro che porta alla scoperta del commercio equo e solidale e dell'economia alternativa, un racconto per accompagnare bambini e ragazzi a colazioni equo-solidali, avvicinandoli al consumo responsabile e consapevole e al rispetto dei diritti umani.

Musica e cucina. Ripresa l'associazione "Musica è... ", che ha allietato il pubblico con danze, melodie e culture d'oltrefrontiera. Durante l’appuntamento, inoltre, il Laboratorio di "Arte e Fotografia" a cura dell'indirizzo Grafica del Liceo Artistico Perugini, e l’Aperitivo Interculturale,: gustosi piatti da diverse parti del mondo (Punjab, Perù, Bulgaria, e altri Paesi) proposti dagli studenti dell' IIS Einaudi Grieco, guidati dal professor Mario Falco.sol

Cinema e live. L’intensa giornata è proseguita alle 19.30 con la proiezione del film realizzato durante il Laboratorio di cinematografia diretto dal regista indipendente Jean-Patrick Sablot. Dopo la premiazione dei vincitori dei tornei di calcio a 5 e calcio balilla, spazio alla musica con il concerto finale dei Kalifoo ground, band e laboratorio musicale. Formatasi all’indomani della strage di Castel Volturno, il 18 settembre 2008, la loro musica è nata per essere il megafono di un’intera comunità irregolare e sfruttata. La formazione è cambiata più volte negli anni, perché la band è l’espressione musicale di un progetto più ampio, che si impegna a creare spazi e occasioni d’espressione artistica in cui reinventare e stravolgere il concetto stesso di “clandestinità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultima ora: primo caso di Coronavirus in Puglia

  • Terribile incidente nel Foggiano: morto 42enne. Dopo il violento impatto, l'auto si è ribaltata ed è finita fuori strada

  • In Puglia 5 casi con sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus: chi rientra a casa dalle zone rosse deve comunicarlo

  • Violenti scontri nel Foggiano: tafferugli tra baresi e leccesi sulla A16, incendiato un veicolo

  • Tentato omicidio davanti a un bar, estrae pistola e apre il fuoco per un debito di droga: fermato pregiudicato

  • Scacco matto alla pericolosa 'Banda del Buco', otto arresti tra Foggia e San Severo: i nomi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento